Avanti a gonfie vele, riconfermata la fiducia alla Cooperativa Agricoltura Progresso

 

Nella serata di venerdi 28 aprile 2017 si è riunita l’assemblea dei soci della Cooperativa Agricoltura Progresso, tra i vari punti all’ordine del giorno il rinnovo delle cariche sociali e l’approvazione del bilancio.

Riconfermati nel CDA Pasquale Memola, Gaetano Volpe, Pasquale De Chirico, Francesco Volpe e Antonio Tangari, mentre tra le new entry ci sono Giuseppe Paduanelli e Cantatore Francesco.

«Prevedevamo un bilancio di circa 2,5 milioni di euro per quanto riguarda l’annata 2015/2016» – dichiara Nino Volpe vicepresidente della Coop – «e invece siamo arrivati a quasi 3 milioni di euro, questo grazie ad un’annata olivicola molto favorevole in termini di produttività, di prezzo e di qualità dell’olio extravergine di oliva. Non si può dire lo stesso della campagna cerasicola e quella dei fioroni, rovinata dalle intense piogge che non hanno favorito nel primo caso la allegagione, nel secondo la tenuta del prodotto».

Anche l’agronomo della coop Michele Volpe intervenendo ha dichiarato: «la nostra coop continua a crescere anche in periodo di crisi, anche quando deve affrontare un mercato pieno di frodi e mistificazioni, anche sotto i colpi dei cambiamenti climatici, che di fatto hanno ridimensionato la nostra crescita nell’annata 2015/2016. Oggi consegniamo ai soci una coop più robusta, più forte, sempre più punto di riferimento per gli agricoltori locali. Non a caso il CDA è stato riconfermato durante il rinnovo della cariche. Né sono molto felice».

Secondo i dati la Coop all’interno della OP Oliveti Terra di Bari, nell’annata 2015/2016 risulta essere la cooperativa con il più alto tasso di efficienza rispetto agli investimenti e alle immobilizzazioni interne.

Il nuovo CDA inoltre ha riconfermato come presidente della coop Pasquale Memola, alla guida dal 2008, che nell’ultimo decennio ha guidato i soci in situazioni come l’annata del 2014 di forte difficoltà produttiva.

Al presidente abbiamo chiesto quali saranno le prossime sfide della coop. Quest’ultimo ci ha detto: «Affrontiamo un periodo di forti cambiamenti climatici che ci impedisce di fare previsioni. Apriremo a breve la campagna cerasicola, la cui allegagione è andata bene. Anche per la campagna dei fioroni prevediamo una buona produzione, assicurata con la messa a dimora dei nuovi impianti, a cui speriamo di far fronte cercando di aprire nuovi canali commerciali, anche se è chiaro che questa forte produttività a lungo periodo potrebbe creare un ribasso dei prezzi per i produttori.

Questo se pensiamo ad un mercato ortofrutticolo intasato dalla produzione. Il nostro impegno in tal senso è anche quello di difendere tutti i produttori, anche quelli non soci.

Una delle sfide importanti a cui puntiamo quest’anno è la lavorazione delle mandorle, l’obiettivo non è solo quello di tenere una struttura aperta sempre nel corso dell’anno diversificando la produzione, ma l’obiettivo primario è la nascita di una OP del mandorlo legata alla cultivar “Filippo Cea”, in questo senso stiamo cercando anche nuovi canali commerciali che non dovrebbero mancare vista la richiesta.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...