Scuola: una piccola grande vittoria

671754_635091813897099472_fotoscuola1_400x265

Il 22 ottobre 2016 partì da Terlizzi una lettera che rivendicava i diritti dei lavoratori e il rispetto del contratto, un segno tangibile di instabilità del sistema organizzativo della scuola che in questi ultimi anni ha scontentato un po’ tutti. Ore di recupero e ferie “forzate”, inserite nei giorni di chiusura prefestiva della scuola, che non dipendevano dalla volontà dei lavoratori, così come descritto nel precedente articolo pubblicato qui sul sito Compromesso il diritto alle ferie per il personale ATA.

Non avendo ricevuto, fino ad oggi, alcuna risposta scritta in merito alle richieste formulate, due rappresentanti del Consiglio di Circolo del Primo Circolo Didattico di Terlizzi, eletti nella componente ATA (Amministrativo, Tecnico e Ausiliario), nella riunione dell’organo collegiale del 30 novembre 2016, presentarono per iscritto e debitamente motivate le loro dimissioni dal Consiglio di Circolo. La lettera fu letta e allegata al verbale della seduta. lettera-di-dimissioni-consiglieri-di-circolo.

Il 27 e 28 febbraio 2017, ultimi due giorni di carnevale, attività didattiche sospese come previsto dal calendario scolastico, finalmente si è riusciti ad ottenere una piccola grande vittoria: la Scuola Primaria “Don Pietro Pappagallo” di Terlizzi BA è rimasta aperta. Tutto ciò grazie alla determinazione e alla capacità di continuità di alcuni dipendenti ATA del Primo Circolo Didattico di Terlizzi: Angelo De Finis (Terminale Associativo Sindacale Cobas Scuola), Domenico Di Bisceglie, Luigi Minafra (dimissionario dal Consiglio di Circolo) e altri due assistenti amministrativi.

La scuola aperta nel periodo di sospensione delle attività didattiche offre una maggiore funzionalità del servizio scolastico di tipo amministrativo di pubblico interesse, in particolare le relazioni con il pubblico. Genitori, studenti, anche potenziali utenti ed istituzioni come gli enti locali ecc. possono rivolgersi per informazioni o altri adempimenti all’istituzione scolastica.

Inoltre si garantisce il diritto alle ferie e maggiore rispetto per il tempo libero dei lavoratori.

In questo modo gli assistenti amministrativi e i collaboratori scolastici non sono più obbligati a impiegare il loro tempo libero, durante l’anno scolastico, per svolgere rientri pomeridiani in periodo di attività didattica e/o presentare domande di ferie forzate illegittime o addirittura imposte d’ufficio nei cosiddetti giorni di chiusura prefestiva.

La positiva e corretta interpretazione della normativa vigente ha consentito di realizzare il risultato migliore per tutti. Il 27 e 28 febbraio 2017 sono rimasti tutti contenti, sia i lavoratori che hanno prestato servizio sia il personale dipendente che ha presentato la domanda di ferie o di riposo compensativo sia i genitori, gli insegnanti, gli studenti e tutti gli altri utenti che hanno fruito del servizio scuola.

Speriamo che questa piccola, ma grande vittoria possa servire da insegnamento. La nostra vita la costruiamo noi con ciò che decidiamo di fare.

Angelo De Finis –  Terminale Associativo Sindacale Cobas Scuola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...