Lo scempio architettonico e paesaggistico allo Storico Stradone grida allo scandalo!

 

16809181_10210668205194364_797238776_n-2

Doveva essere un semplice ribasolamento del marciapiedi del lungo stradone ottocentesco di Terlizzi ed invece è diventato uno scempio.

Oltre alla posa in opera delle basole “camionabili” che sono di fatto una caricatura per la loro funzione, questi giorni sono apparse delle pseudo aiuole (ancora tutte da scoprire) che partendo da largo Plebiscito arriveranno fino a via Mazzini, (dicono i meglio informati, quelli che non avendo altro da fare fanno gli amministratori comunali), insomma le pseudo aiuole riducono a metà la larghezza del marciapiedi che nella storia hanno visto passeggiare le famiglie terlizzesi lungo il bellissimo stradone, su cui si affacciano i Palazzi più belli della Città.

Stanno distruggendo la nostra storia, stanno offendendo il pensiero del  De Napoli, stanno cambiando la morfologia della più caratteristica strada di Terlizzi.

Nessuno dice nulla?

Sembra che nessuno abbia da dire, ma il borbottìo dei terlizzesi comincia a marciare in una direzione ben precisa, quella di una protesta che non sappiamo dove potrà portare.

La superficialità mostrata da alcuni amministratori in merito al problema, perché di problema si tratta, dimostra che siamo ancora una volta in preda al delirio di onnipotenza di persone che vogliono cambiare il volto della Città per dire “abbiamo fatto”, in certi casi forse è meglio non fare!

Cosa accadrà alle aiuole quando si presenteranno secche d’estate e infestate in inverno? Quando saranno un impedimento per le persone che vorranno seguire il percorso del Carro Trionfale e non potranno?

Cosa accadrà quando torneranno i nostri concittadini dai paesi lontani e si renderanno conto che lo stradone è stato distrutto e con esso i ricordi e la storia che lo rappresenta nelle bellissime foto?

Quando tra due file di auto parcheggiate sui lati dei marciapiedi (una contraddizione), le persone non potranno scendere dalle auto per non entrare con i piedi nelle aiuole, quando non si potrà più passeggiare e costringeranno le persone a non frequentare più lo stradone, sarà troppo tardi per ripensarci o saremo costretti a rifare tutto daccapo con i soldi dei contribuenti?

Ci ricorda tanto il vespasiano sorto nel bel centro della Villa che dopo le proteste e le polemiche dei cittadini venne abbattuto.

Diremo che è colpa dei tecnici progettisti che non essendo di Terlizzi, non conoscevano la storia della nostra città e che hanno voluto dare un colpo scenico per far capire che Terlizzi è la città dei fiori, per fare concorrenza alla città di Bolzano, che pur non essendo produttrice di fiori, si mostra in tutt’altra bellezza.

Vorrei dire a codeste intelligenze, che Terlizzi è la Città dei Fiori dal punto di vista socio economico,  non carnevalesco. Le commedie che rovinano l’arte e la cultura della città sono pericolose per la storia e per il futuro.

Terlizzi Città dei Fiori va sostenuta in altri modi, lo Stradone lasciatelo così come è sempre stato, non rovinatelo!

I cittadini dello Stradone scontenti potranno mettersi in contatto con la nostra redazione che è stata sollecitata ad interessarsi del caso.

ALCUNE IMMAGINI DELLO SCEMPIO

16809803_10210669775553622_1516415621_n-1 16808562_10210669774873605_1851614469_n-1 16809496_10210669775113611_1667285065_n

2 pensieri su “Lo scempio architettonico e paesaggistico allo Storico Stradone grida allo scandalo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...