Un Guasto ENEL lascia trenta aziende floricole e avicole senza riscaldamento, a rischio gelata

 

fotorcreated

Mentre assessore e sindaco “dormono tranquilli al caldo del loro benessere”, circa trenta aziende Florovivaistiche e un’azienda Avicola rischiano di rimetterci i frutti dei tanti sacrifici di tanti anni di lavoro.

Da mezzanotte di ieri e fino al momento in cui stiamo scrivendo, moltissime aziende ubicate nel tratto tra la provinciale terlizzi-giovinazzo e terlizzi – sovereto, sono rimaste senza energia elettrica per un guasto dell’ENEL, rischiando di gelare tutta la produzione sotto serra, oltre alla produzione della prestigiosa azienda avicola Cataldi, anch’essa rimasta senza corrente elettrica, necessaria per attivare i diversi impianti di riscaldamento.

Nonostante l’allerta lanciata già nelle prime ore della giornata, alle ore19 le serre sono ancora senza corrente elettrica e rimaste isolate per tutto il tempo senza che le istituzioni allertassero un minimo intervento.

Le rassicuranti risposte del centro servizi Enel non hanno convinto la Coldiretti Locale che alle prime ore del pomeriggio ha inoltrato un fax di sollecito a ripristinare il guasto, diffidando l’ENEL, la Prefettura, il comando di Polizia Municipale e i Carabinieri agli adempimenti formali.

Alle 18,00 circa il Comandante della Polizia Municipale Lorusso, ha comunicato a Coldiretti che una squadra di pronto intervento dell’Enel si era messa al lavoro e che entro le ore 20 avrebbe ripristinato il servizio di fornitura di energia.

Intanto tra gli agricoltori la preoccupazione di aver subito dei danni è notevole, se si pensa che le produzioni in serra sono rimaste per circa venti ore a temperature sotto lo zero che in alcune ore è scesa a -5°.

Resta la speranza che il disagio sia solo ansiogeno e che non abbia intaccato il reddito delle imprese, come sempre abbandonate al loro destino, quando la pubblica amministrazione avrebbe dovuto farsi parte attiva nella soluzione del problema.

15874863_1513582938675623_2276119043119808387_o

La lettera di Coldiretti

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...