Cresce la povertà, ma nella nostra città chi si occupa di seguire questo dramma sociale?

poverta_aaa-1

Riceviamo sollecitazioni di storie al limite del dramma, intere famiglie, minori, anziani e disabili che si trascinano nella sopravvivenza quotidiana, nonostante le leggi rendano disponibili notevoli risorse per la protezione sociale. Il comune di Terlizzi quanto investe per sollevare la condizione di indigenza per i poveri? E’ un dato sconosciuto o taciuto?

Intanto dalle notizie rese note in questi giorni dall’AICCRE risulta che vivono nell’indigenza assoluta in 4,6 milioni, quasi l’8% della popolazione. Nel 2005 erano meno della metà.

Quando il lavoro non basta: tra le famiglie operaie il tasso di inserimento è salito dal 3,9 all’11,7 per cento.

In Europa noi tra i peggiori. A rimetterci i nuclei giovani e numerosi. Quasi raddoppiati i bimbi under 6 con gravi privazioni materiali.

In parallelo all’aumento dei poveri, cresce anche il numero di persone che lavorano poche ore a settimana.

La povertà non può più essere considerata un fatto straordinario che riguarda pochi sfortunati. Ha numeri da fenomeno di massa, e il nostro welfare, sembra poco efficace per contrastarla.

Poche risorse vengono destinate alle famiglie in difficoltà, ai senza lavoro e in generale alle situazioni di disagio. Le misure contro l’esclusione sociale sono diverse e frammentate, a volte temporanee, prive di un disegno organico che le tenga insieme.

Per queste ragioni esiste la pubblica amministrazione, che deve necessariamente rendersi parte attiva e diligente al fine di preventivare interventi in favore di un settore che tratta di umanità.

Ma a Terlizzi, la politica dell’amministrazione comunale ha deciso di non aver bisogno di un  un assessorato competente e questo ci fa capire quanto siano abbandonati i nostri poveri.

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...