Con Ambiente e Territorio prosegue il lavoro dei Tavoli Tematici di “Comunità Civica”

15327339_208430022896365_1579549300472842083_n

Venerdì 16 dicembre 2016 alle ore 19.00 presso la sede del “Movimento Civico” in Corso Vittorio Emanuele, 15 si discute sul tema Ambiente e Territorio: progetti condivisi per cambiare prospettiva.

Interventi:
Arch. Antonio Tempesta

Moderano l’incontro:
Mario Salerno – tecnico operante sul territorio
Francesco Paolo Barile – meteorologo e ambientalista
………………………………………

Là dove c’era l’erba ora c’è…ancora erba! E anche rifiuti!
E là dove c’erano erba e ulivi ora c’è cemento.

Tutto ha avuto inizio il 6 novembre durante l’evento pubblico “Un Paese vuol dire…”, in quella occasione abbiamo gettato le basi ed i principi cardine, messi nero su bianco in un documento condiviso. Da quel giorno in poi movimenti, cittadini e associazioni si sono seduti ai sei tavoli tematici per progettare il futuro della città da un punto di vista completamente diverso, quello di una comunità che vuole scardinare un sistema avariato e consolidato e farsi protagonista di un vero cambiamento.
Venerdì 16 dicembre approfondiamo in maniera aperta e partecipata un tema che fa appassionare ma anche tribolare molti: ambiente, territorio e urbanistica, assieme perché tra di essi c’è un evidente e inscindibile legame che qualcuno in questi anni ha rotto privilegiando gli interessi di pochi a discapito del paesaggio, del decoro della città e più in generale del bene comune.
Chiediamo una gestione dei rifiuti ed una raccolta differenziata che stia dalla parte dei cittadini e non del gestore di turno; la difesa del territorio e delle bellezze storiche e paesaggistiche come priorità per un rilancio economico sostenibile; strumenti di partecipazione vera alle scelte amministrative che vedano protagonisti i cittadini e le realtà attive sul territorio; una campagna permanente di diffusione di buone pratiche, dalla mobilità sostenibile, alla prevenzione dei rifiuti, alla cura del territorio; un piano urbanistico incentrato sul recupero e sulla riqualificazione piuttosto che sull’espansione; stop alle varianti e al dissennato consumo di suolo; uno sviluppo ragionato anziché una crescita insensata.
Come fare? Proveremo a immaginarlo in questo incontro, affinchè la visione comune e la condivisione di idee e competenze siano alla radice di questo grande albero. Venite a portare i vostri germogli!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...