Rottamazione Cartelle Equitalia, vi spieghiamo come funziona

stop-equitalia-640x314

Il Condono Equitalia 2017, previsto dalla nuova Legge di Stabilità 2017, offre la possibilità di fruire della rottamazione cartelle Equitalia, una nuova misura che consente allo Stato di recuperare almeno 4,5 miliardi di euro e alle famiglie, alle imprese e alle società, di cancellare i debiti Equitalia, fruendo di un cospicuo sconto sull’importo.

Rottamazione cartelle Equitalia: cos’è?

La rottamazione delle cartelle esattoriali, è la possibilità concessa dallo Stato, ai contribuenti, di poter richiedere la definizione agevolata dei debiti Equitalia e non, notificati dal 2000 al 31 dicembre 2016, ma non pagati entro i consueti 60 giorni.

Attraverso questa definizione agevolata, detto anche “condono Equitalia”, i contribuenti, le famiglie, le società, le imprese e i professionisti, hanno la possibilità di cancellare i propri debiti, pagando la cartella di pagamento senza interessi, sanzioni e more, fatta eccezione per le multe stradali che fruiscono solo della sanatoria sugli interessi e maggiorazioni.

In base alla nuova normativa, pertanto, con il condono Equitalia si pagano:

  • interessi da ritardata iscrizione al ruolo;
  • somme maturate a titolo di aggio, che possono variare dal 3 al 9%, da calcolare solo sulla parte capitale e sugli interessi;
  • spese per le procedure esecutive;
  • spese di notifica della cartella;
  • riguardo le cartelle multe stradali, oltre all’importo di base, il debitore deve pagare l’aggio della riscossione e le eventuali spese di esecuzione e notifica della cartella.

Con il condono Equitalia non si pagano, invece:

  • sanzioni sulle somme da pagare, fatta eccezione per le multe condonate;
  • interessi di mora;
  • somme aggiuntive dovute sui contributi previdenziali.

Per quali cartelle si può richiedere?

Il condono Equitalia riguarda:

  • tutti i contribuenti;
  • tutte le vecchie cartelle di pagamento Equitalia emesse entro il 31 dicembre 2016;
  • i tributi emessi dell’Agenzia delle entrate, contributi Inps e Inail, Enti locali, etc;
  • multe stradali per le violazioni del Codice Stradale, ma solo per la parte interessi e maggiorazioni;
  • IVA al consumo.

Chi ne può beneficiare?

I beneficiari della nuova Sanatoria Equitalia sono:

  1. Tutti i contribuenti che hanno ricevuto una cartella di pagamento tra il 2000 ed il 2016, per cui: persone fisiche (ad es. le famiglie), società, imprese, professionisti.
  2. Tutti i contribuenti che hanno chiesto una rateizzazione di una cartella, purché in regola con i versamenti delle rate con scadenza 1° ottobre al 31 dicembre 2016. In questi casi, l’Agente, provvede a ricalcolare l’importo della nuova cartella condonata, tenendo conto di quanto già versato come capitale e interessi legali, aggio e spese di rateazione e notifica della cartella.

Attenzione però, perché se l’importo già versato copre il debito ricalcolato da Equitalia secondo le condizioni della sanatoria, il contribuente non deve più nulla ma dovrà comunque presentare la domanda condono Equitalia rottamazione cartelle.

Per chi ha già versato delle somme a Equitalia, invece, nessuna possibilità di richiedere il rimborso di sanzioni, interessi di rateizzazione, mora o somme aggiuntive, dovute sui contributi e premi previdenziali.

In caso di adesione, con il primo pagamento o in unica soluzione, scatta in automatico la revoca dei piani di rateazione in corso.

Nessuna possibilità di riduzione dei ruoli, invece, se l’ultima rata scade entro la fine dell’anno 2016.

Tra le condizioni richieste per il condono Equitalia c’è, anche quella di dover rinunciare a eventuali contenziosi in corso, mediante la rinuncia scritta in sede di presentazione del modello di adesione alla definizione agevolata Equitalia. Attraverso il condono Equitalia, pertanto, tutti questi contribuenti hanno la possibilità di sanare il proprio debito, ossia, di cancellare i debiti Equitalia, pagando le vecchie cartelle senza sanzioni ed interessi mentre è dovuto l’aggio calcolato sul capitale, con un considerevole sconto sull’importo della cartella di pagamento che secondo i primi calcoli dovrebbe attestarsi sul 30-40%% ma molto dipenderà dal tipo di sanzione applicata, l’imposta omessa e quanto è vecchia la cartella.

 Come fare domanda?

Per fare domanda di condono Equitalia 2017, occorre scaricare il modulo domanda definizione agevolata dei ruoli, pubblicato sul sito ufficiale di Equitalia, compilarlo in tutte le sue parti ed allegando copia del documento di identità.

Il modulo, può essere inviato a partire dal 7 novembre fino a marzo 2017. Sul modulo domanda adesione rottamazione dei ruoli Equitalia, il contribuente deve indicare la modalità con cui pagare la nuova cartella scontata: se in un’unica soluzione o a rate.

Una volta presentata la domanda, Equitalia, provvede a comunicare a chi ha aderito alla rottamazione, l’importo totale dovuto e le singole rate, con la data di scadenza di ciascuna.

Per chi paga il condono rateizzato, va detto che sulle rate sono calcolati gli interessi, inoltre dovranno essere pagate in massimo 5 rate, di cui il 70% di quanto dovuto saldato entro il 31 dicembre 2017 ed il restante 30% entro settembre 2018.

Per chi richiede l’adesione ma poi non paga o le paga in ritardo o in modo insufficiente le rate dovute, il fisco sarà inflessibile facendo decadere immediatamente la rottamazione con la conseguente ripresa del calcolo delle sanzioni e interessi delle vecchie cartelle.

Le modalità con cui pagare la cartella condonata sono bollettini precompilati, domiciliazione bancaria, sul conto della banca ed infine pagamento diretto agli sportelli del concessionario della riscossione.

Avv. Dario De Noia – Codici – Delegazione di Terlizzi – Via Riccio da Parma n. 3 – Tel. 3298767146 

Avv. Dario De Noia

Avv. Dario De Noia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...