La politica dei “giri di valzer” ha creato un nuovo “balletto popolare”

fotorcreated

È del 23 ottobre il post su facebook che annunciava l’ennesimo “giro di valzer” terlizzese, il passaggio della consigliera Marisa Chiapparino ad “Area Popolare” e quindi il suo ritorno nella maggioranza che sostiene Ninni Gemmato.

Al momento non è giunta alcuna conferma, ma nemmeno una smentita da parte dell’interessata, che a questo punto dovrà dare notizia del suo nuovo abito politico durante la seduta del prossimo consiglio comunale convocato per oggi 4 novembre alle 15,30.

La novità non è il cambio di casacca, al quale la consigliera sembra essere oramai assuefatta, ma il recupero da parte di Gemmato di una maggioranza più robusta dopo quasi 2 anni di difficili equilibrismi con soli 9 consiglieri contro 8 dell’opposizione.

Oggi con il ritorno di Marisa Chiapparino i consiglieri di maggioranza diventano 10 e il percorso amministrativo del sindaco Gemmato torna a farsi più sereno, giusto in tempo per la campagna elettorale che in primavera eleggerà il nuovo sindaco.

A questo proposito non è dato sapere se Gemmato sarà o no il candidato dalla coalizione di centrodestra e quanto peserà lo squadrone di “Area Popolare”, che alla fine della sua campagna acquisti ha il maggior numero di consiglieri comunali (Francesco Malerba, Michele CaldarolaPierre Parisi, Pasquale Adamo), senza contare l’assessore all’urbanistica Franco Tesoro

Tornando a Marisa Chiapparino, ci permettiamo di fare un osservazione da cittadini e osservatori della politica terlizzese, come fa la consigliera a tornare a sostenere il sindaco che negli ultimi tempi aveva così ferocemente avversato?

Ricordiamo che la Chiapparino è stata al fianco dei consiglieri d’opposizione anche quando sono stati ricevuti dal Prefetto di Bari per denunciare le anomalie della gestione del sindaco Gemmato, e ha messo la sua firma anche sulle denunce che sono partite alla volta delle Procura di Trani e di Bari.

Cosa le ha fatto cambiare idea?

E ora che farà, ritirerà le denunce?

La verità è che la politica, questa politica, risulta incomprensibile e ingannevole per i cittadini, che assistono a queste manovre sempre più amareggiati e a volte, lasciatecelo dire, veramente disgustati.

Ma questa politica potrebbe fare di più, anche se indubitabile, ma non impossibile, vedere Michele Grassi tornare all’ovile di Gemmato con la coda tra le gambe, per un nuovo mercimonio, pardon, matrimonio. Tutto è possibile, per quanto è già stato.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...