Ma il contributo scolastico volontario è davvero facoltativo e a discrezione delle famiglie?

grazioso

Angela Grazioso

Mi rifaccio ad una esperienza scolastica personale, accaduta in una scuola del nostro paese, dove nel richiedere un libretto delle assenze, mi è stato detto chiaramente che senza copia del bollettino del contributo volontario, non potevo ritirarlo. Disposizione dell’Amministrazione Scolastica!

Tale richiesta, mi ha indignata essendo perfettamente a conoscenza di ciò che è d’obbligo e di ciò che non lo è, in una scuola!

È  una questione di principio e soprattutto è una questione morale e umana. Possono essere pochi spiccioli, ma a volte, quei pochi spiccioli possono essere rilevanti in alcune situazioni familiari.

La scuola è un diritto e un dovere per tutti e non per alcuni. Considero che la differenza tra tasse e contributo, forse e in alcuni casi, non è chiara abbastanza ad alcune AMMINISTRAZIONI SCOLASTICHE!

Vediamo di fare il punto della situazione:

I contributi scolastici sono deliberati dal Consiglio di Istituto.

Tassa d’iscrizione: è esigibile all’atto dell’iscrizione , e vale per l’intera durata del ciclo, non è rateizzabile ed è devoluta integralmente all’Erario.

Tassa di frequenza: deve essere corrisposta ogni anno, e può essere rateizzata, con pagamento della prima rata ad inizio d’anno e delle altre nei mesi di dicembre, febbraio ed aprile (Decreto Ministeriale Finanze 16 Settembre 1954).

Contributo scolastico volontario: le famiglie, con spirito collaborativo e nella massima trasparenza, partecipano al miglioramento e all’ampliamento dell’offerta formativa degli alunni, per raggiungere livelli qualitativi più elevati. Non è consentito richiedere alle famiglie contributi obbligatori di qualsiasi genere o natura per l’espletamento delle attività curriculari e di quelle connesse all’assolvimento dell’obbligo scolastico (fotocopie, materiale didattico o altro).  E’ pertanto illegittimo, e si configura come una violazione del dovere d’ufficio, subordinare l’iscrizione degli alunni al preventivo versamento del contributo.

Si può segnalare una scuola che chiede i contributi in forma obbligatoria?

Se ci sono scuole che lo richiedono in forma obbligatoria, basta segnalare all’Ufficio Scolastico Regionale.

Tutto chiaro AMMINISTRAZIONI SCOLASTICHE?

A cura di Angela Grazioso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...