Città Civile: trasparenza e partecipazione i vincoli di un programma in cammino

fotorcreated

Il Movimento Civico Città Civile si è messo in cammino. Lunedì 26 settembre si è tenuta la seconda assemblea all’aperto in piazza Pio XII.

Come ha ribadito il coordinatore Vito D’Amato, queste assemblee non sono manifestazioni pubbliche ma incontri “in pubblico”. “

Si tratta di un vero e proprio esperimento inedito di trasparenza e partecipazione.

Tutti i cittadini, anche il passante incuriosito, possono rendersi conto di cosa discute e come agisce un soggetto politico, fuori dalle stanze della politica tradizionale. E’ persino più avanzato dello streaming in rete, in quanto tutto avviene dal vivo e chiunque può partecipare sulle questioni trattate”.

In questo secondo appuntamento è stato anche elaborato un questionario da distribuire in via cartacea e online con il quale ogni cittadino e cittadina anche in forma anonima può individuare alcune priorità da affrontare nella vita cittadina e che possono essere le basi di un progetto di cambiamento autentico della città. Numerosa la partecipazione.

“Questa volta cambiamo davvero. Abbiamo il dovere di farlo. Abbiamo il dovere di farlo insieme. Troppe volte la politica ha deluso le aspettative dei cittadini e delle cittadine di Terlizzi. Non possiamo sbagliare ancora. Siamo tutti chiamati a questa responsabilità e a questo impegno: associazioni, movimenti, partiti. Non avremo altre possibilità. Il destino della comunità di Terlizzi è nelle nostre mani. Per questo dobbiamo, prima di ogni altra cosa, contribuire insieme a individuare bisogni, evidenziare priorità, elaborare un progetto di cambiamento autentico.

A questo scopo l’auspicio è di camminare insieme da subito per aprire questo Nuovo Percorso”, ha ribadito Vito D’Amato.

Sono stati mossi dunque i primi passi verso l’organizzazione di un’ Assemblea Programmatica per la fine di ottobre in vista della quale sarà lanciato un appello ad associazioni, movimenti e partiti che vogliono costruire un alternativa al governo di Gemmato che non sia una mera operazione elettorale.

“Città Civile ha solo preso l’iniziativa, ma il contenuto sarà scritto insieme. Tutti i partecipanti saranno i Costituenti di un progetto che riconsegni responsabilità, speranza e dunque motivazione alla politica”, ha dichiarato il consigliere comunale Michele Cagnetta. Comunque la si pensi. Questa è al momento l’unica novità di rilievo nello scenario politico in vista delle prossime elezioni comunali.

1

Chiunque può partecipare, anche on line, alla formulazione di proposte indicando le priorità per cambiare la Città.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...