Alla corte di Gemmato: moglie, marito e cognato

 

FotorCreated

“La moglie di Cesare deve essere al di sopra di ogni sospetto” dicevano i Romani.

Chi amministra non deve cioè creare nessuna situazione di imbarazzo. Ma la regola non vale per i Fratelli d’Italia.

Uno fa il consigliere, l’altro fa il segretario del partito, ma anche il consulente del Comune, ma anche il marito del nuovo capo di gabinetto del sindaco Gemmato.

Lo apprendiamo dal sito dell’Amministrazione Trasparente. Per ironia della sorte.

Niente di penalmente sanzionabile.

Ma stile, opportunità, imbarazzo abitano evidentemente in un’altra epoca.

La moglie del segretario sostituisce il dott. Galliani che si era distinto per indipendenza al punto da entrare in collisione con qualcuno del cerchio magico del sindaco. Insomma stiamo verificando che funziona così all’interno della macchina amministrativa del Comune al tempo di fratelli di sangue, altro che d’Italia.

Non era mai capitato che gli amministratori si infiltrassero a tal punto dentro la macchina burocratica, realizzando un vero e proprio regime.

I funzionari fedeli al “padrone” vengono premiati. Quelli che non accettano questo ruolo servile vengono mobbizzati. Qualcuno è stato addirittura messo in pensione forzatamente, privandolo anticipatamente e in segreto del proprie credenziali di servizio, qualcun altro è stato demansionato. All’opposto ci sono dipendenti “fedeli”, da tempo pensionati che continuano ancora ad accedere ai pc comunali.

Dipendenti che fanno straordinario fino alle 22,00 di sera. Insomma una situazione di vero e proprio arbitrio.

Lo ripetiamo. Non si tratta di invocare l’intervento di chissà quale autorità. Non tocca a noi emettere sentenze.

Ci chiediamo solo se c’è un limite alla decenza nell’esercizio delle pubbliche funzioni.

Comunque e a prescindere, giungano i nostri auguri alla nuova collaboratrice di Staff Dott.ssa Franzelda Lecci che da lunedì 5 settembre entrerà nel ruolo fiduciario del sindaco in sostituzione del Dott.Galliani.

 

Un pensiero su “Alla corte di Gemmato: moglie, marito e cognato

  1. Pingback: 2016: l’amministrazione Gemmato ci lascia un pessimo ricordo, ecco i momenti da non dimenticare | TerlizziNews

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...