Taralli “Scaldatelli”, sfizioso passatempo ideale per lo spuntino

13883820_1636146020033368_70491549_n

Taralli scaldati pugliesi, una ricetta della tradizione pugliese e in particolare dei territori dove si produce l’olio extravergine d’oliva come qui a Terlizzi. Sono fragranti anellini di pasta e semi di finocchietto cotti al forno, secoli fa lo “scaldatello” era un vero e proprio sostituto del pane, negli anni è diventato uno sfizioso “fuori pasto” da gustare in vari modi. Vediamo come li prepara la nostra esperta Licia De Sario.

INGREDIENTI:

1 kg di farina

250 ml di olio extravergine d’oliva

Mezzo lievito di birra

200 ml di vino bianco

15 g di sale fino

acqua tiepida per impastare q.b.

semi di finocchio (facoltativi)

1 cucchiaio di sale grosso

PREPARAZIONE:

Versate nella planetaria la farina e il sale fino; aggiungere tutti gli altri ingredienti (tranne il sale grosso). Se gustate aggiungere anche un pizzico di semi di finocchio. Se non siete in possesso della planetaria, potete fare questa operazione a mano mettendo tutti gli ingredienti su una madia. Per quanto riguarda la quantità di acqua, dovrete regolarvi ad occhio. Il risultato finale dovrà essere un impasto morbido (non molle!). Questo perché ogni farina ha una propria capacità di assorbimento.

Impastate bene lavorate con forza l’impasto finché sarà diventato liscio e setoso.

A questo punto allungatelo con le mani fino a raggiungere lo spessore di 7/8 mm e tagliate dei pezzi lunghi 10/12 cm; richiudete bene in modo che poi non si stacchino.

In una pentola fate bollire dell’acqua con un cucchiaio di sale grosso, immergetevi (pochi per volta) i taralli e appena salgono a galla (impiegheranno pochissimo tempo), scolateli con un mestolo forato e posateli su un panno asciutto.

Quando avrete finito, sistemateli in una teglia da forno e lasciateli asciugare per qualche ora. Potete anche prepararli alla sera e infornarli il mattino seguente.

Cuoceteli a 190°. Saranno cotti quando avranno un bel colore dorato.

Buon Gusto, sotto l’ombrellone.

Licia

Licia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...