Festa Maggiore 2016, il Luna Park ridotto ad un “Pantano”, la rabbia dei giostrai

13940145_10208873599250337_1457500362_o 13939982_10208873598930329_1500381400_o

La pioggia sta funestando la Festa Maggiore, mandando a rotoli i programmi dei terlizzesi. Se la devozione verso la Vergine rimane la stessa, tutto ciò che ruota attorno ad essa sta subendo un contraccolpo che lascerà il segno, perché è evidente che accanto alla devozione si snodano gli interessi di chi investe sulla Festa Maggiore e che dalla Festa si aspetta di ricavare il giusto guadagno.

In serata il tempo dovrebbe forse migliorare ed è probabile che la tradizionale fiera con le caratteristiche bancarelle potrà comunque svolgersi , ma ciò che sta subendo un vero proprio colpo di grazia è il Luna Park, ridotto dalla pioggia ad un pantano impercorribile.

 

13950592_10208873598850327_1759205735_o (1)La scelta dell’amministrazione guidata da Gemmato di collocarlo vicino al cavalcavia è stata una vera e propria follia, considerando che l’area di viale dei Lilium dove sono state posizionate le giostre è difficilmente raggiungibile a piedi, è priva di parcheggi ed è densamente trafficata, tanto da rendere pericoloso l’attraversamento dei pedoni.

La scelta di Gemmato è stata condizionata dalla impossibilità di utilizzare l’area di via Torino e via Alessandria che da decenni ospitavano le giostre ma che oggi sono interessate dal cantiere del Programma Integrato di Rigenerazione Urbana. Ma noi siamo convinti che si poteva trovare una soluzione migliore e si poteva per tempo trovare un’area migliore di quella che è stata poi in tutta fretta affidata ai giostrai.

La Festa Maggiore non è un evento imprevisto e si può pianificare tutto per tempo, senza arrivare all’ultimo istante a prendere decisioni sbagliate. Invece no, i nostri amministratori sono degli eterni improvvisatori e all’ultimo istante hanno preso la decisione più sbagliata, penalizzando i gestori del Luna Park che andranno via da Terlizzi con le tasche vuote e forse anche con danni ai loro automezzi, ora immersi nel fango.

L’area era stata predisposta qualche giorno fa da un’impresa mandata dal Comune a spianare il terreno e a cospargerlo di ghiaia, con il solito “provvedimento d’urgenza” senza gara d’appalto, che denota la solita improvvisazione e scarsa trasparenza.

Nella Determina Dirigenziale leggiamo che “Considerato che la sistemazione di cui trattasi è da ritenersi urgente per quanto su argomentato e che: Ricorrono le condizioni per l’affidamento diretto trattandosi di appalto sotto soglia ed in particolare inferiore ad €.40.000,00….”
C’era bisogno di fare tutto in fretta e d’urgenza? E non c’era soluzione alternativa all’area del cavalcavia?
Se la Festa Maggiore non sta andando come dovrebbe non è completamente colpa del maltempo, ma anche della disorganizzazione e dell’improvvisazione di una classe politica capace solo di posare per selfie e foto di cerimonia, ma incapace di dare risposte concrete ed efficaci alla comunità.

 

13950575_10208873599170335_1877013749_o

13942330_10208873598730324_1560625072_n

Un pensiero su “Festa Maggiore 2016, il Luna Park ridotto ad un “Pantano”, la rabbia dei giostrai

  1. Pingback: 2016: l’amministrazione Gemmato ci lascia un pessimo ricordo, ecco i momenti da non dimenticare | TerlizziNews

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...