Notti Medievali, bene anche la terza edizione

untitled

Conclusa la terza edizione di Notti Medievali che per tre giorni ha fatto rivivere il complesso monastico di S. Maria di Cesano, nuovamente popolato da monaci, pellegrini ma anche da centinaia di visitatori che si sono riversati in massa nel complesso giungendo non solo da Terlizzi ma anche da Ruvo, Bitonto, Bari, Molfetta, Barletta, Bisceglie, Corato, Casamassima, Capurso, Minervino Murge, e persino da Lecce, Foggia, Brindisi, Catania, Avellino, Lago di Garda, solo per citarne alcuni.

L’aps Torre Normanna, associazione organizzatrice dell’evento presieduta da Michele Amendolagine, si ritiene entusiasta di questi dati sull’affluenza che confermano che si sta centrando l’obiettivo di rendere Terlizzi una città turistica e di far conoscere il suo importante patrimonio culturale non solo ai terlizzesi ma anche a forestieri e stranieri, creando così indotto per la città stessa.

Si è soddisfatti anche per la parte didattica, svoltasi venerdì e sabato mattina, che ha visto il coinvolgimento delle scuole medie inferiori e superiori di Terlizzi, Ruvo e Bitonto; coinvolgimento attivo per quanto riguarda l’Istituto “G. de Gemmis”, il Polo Liceale ‘G. Valente’ di Terlizzi e il Liceo Scientifico “O. Tedone” di Ruvo, i cui studenti hanno collaborato con l’associazione nella realizzazione di alcuni abiti di scena, alla postazione dei giochi medievali e durante le visite guidate.

Un momento importante di questa edizione è stata anche la conferenza stampa tenutasi a Miragica dove si è avviata una collaborazione tra i comuni limitrofi di Terlizzi, Molfetta, Giovinazzo e Bitonto intenti a fare rete per creare un ‘distretto’ turistico.

Pertanto il bilancio dell’edizione 2016 non può che essere molto positivo, nonostante il rammarico per l’annullamento del corteo storico previsto per le vie di Terlizzi nella giornata di apertura dell’evento a causa del maltempo.

Sono risultati che ripagano della fatica e degli sforzi notevoli sostenuti per realizzare un evento curato fin nei minimi dettagli, per il quale centinaia di persone lavorano circa 6-7 mesi a ritmi intensi, ottenendo in questa maniera anche il prestigioso patrocino della Regione Puglia-Assessorato all’Industria Turistica e Culturale, di Puglia Promozione, Puglia Events, delle associazioni Via Francigene di Puglia, Vie Sacre, Viandanze di Puglia-Puglia outdoor.

E’ doveroso ringraziare, infine, tutti i sostenitori dell’aps Torre Normanna, in primis il Comune di Terlizzi-Assessorato alla Cultura, i tanti sponsor, gli attori e figuranti e i diversi ragazzi che a vario titolo collaborano alla buona riuscita dell’evento.

[NDR] Non sono mancate alcune contestazioni da parte di gruppi di forestieri arrivati con l’intento di visitare il complesso monastico e la Chiesa di Cesano, ai quali è stato chiesto il pagamento del ticket di tre euro a testa per l’ingresso, ragione per cui hanno deciso di non entrare, “è un abuso chiedere tre euro per entrare in chiesa” sono state le parole di stizza di uno dei visitatori che ha stigmatizzato la decisione di far pagare un ticket per avere accesso in un luogo pubblico, motivo per cui hanno rinunciato per tornare in altre giornate.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...