Avviso Importante per i Soci del Consorzio Guardie Campestri di Terlizzi

Man. Consorzio

Pubblichiamo il testo del manifesto pubblico a cura di quattro consiglieri del consorzio guardie campestri di Terlizzi che contestano gli aumenti sulle bollette di guardiania 2016.

“In questi giorni è stata recapitata ai seimila soci del Consorzio, una lettera a firma del nuovo Presidente Arcangelo De Chirico, con la quale viene chiesto di pagare il canone annuo con un aumento del 5%.

Con il presente avviso vogliamo informarvi che gli aumenti delle cartelle del servizio guardiania 2016 sono ingiustificati e arbitrari.

Ingiustificati, perché il motivo portato nella lettera “aumento esponenziale dei fenomeni criminosi”, è pretestuoso, non essendo supportato da elementi di riscontro obiettivo, anzi, il fenomeno “ben controllato” dal corpo di guardie è stato oggetto di apprezzamento da parte della Questura in uno dei recenti incontri.

Arbitrari, perché non tengono in considerazione i vincoli statutari. Inoltre, sono stati decisi in contrasto con la volontà dei consiglieri sottoscritti che hanno manifestato in più occasioni di non condividere la decisione di aumentare il canone, anche per le note situazioni di crisi economica e finanziaria che ha colpito tutti, compresi i nostri consorziati, in questi ultimi anni. Tutto ciò potrebbe innescare una imprevedibile reazione negativa a danno del Consorzio.

Con la presente, ci dissociamo pubblicamente da ogni decisione relativa all’aumento del canone e invitiamo il Presidente a valutare la opportunità di riconsiderare tale scelta.

In conclusione, manifestiamo il nostro rammarico per la irresponsabile strategia adottata dal nuovo comitato di presidenza che da quando si è insediato, convoca le riunioni del Consiglio in orari mattutini, durante i quali è noto l’obbligo di tutti noi negli impegni di lavoro quotidiano.

Stravolgendo la prassi ultra decennale di svolgere le riunioni in orari serali e comunque compatibili con la disponibilità di tutti, mette in atto, una politica che tenta di escludere la nostra partecipazione, considerato che il Consorzio non è un ente pubblico come il Comune, e che non paga compensi e gettoni di presenza agli amministratori.”

Firmato – I Consiglieri – Pasquale Parisi, Scagliola Michele, Volpe Giuseppe e Maria Cipriani

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...