Consiglio comunale di Terlizzi, riassunto delle puntate precedenti senza precedenti

Immagine

Stamattina a partire dalle 9, torna a riunirsi il consiglio comunale, dopo la disfatta del consiglio del 25 febbraio, durante il quale l’amministrazione comunale guidata da Gemmato fu costretta a ritirare o rinviare gran parte delle proposte.

Ritirata la delibera sull’armamento ai vigili urbani, miseramente fallita e ritirata dal sindaco per l’impossibilità materiale di votarla. La sua maggioranza a nove non avrebbe retto, perché un consigliere di maggioranza si era messo di traverso, annunciando il suo non voto.

Gemmato, dopo averlo messo all’ordine del giorno per ben 3 volte ha dovuto battere in ritirata e ne ha quindi annunciato il ritiro, cadendo letteralmente nel ridicolo quando ha affermato che il motivo era dettato dalla necessità di approfondire tutta la questione. I vigili dovranno quindi rassegnarsi, ma soprattutto dovrà farsene una ragione Fratelli d’Italia, che ne aveva fatto una questione di vita o di morte.

Ancora una volta ne esce vincente il consigliere “transformer” e la sua agguerrita truppa di moderati di Area Popolare.

Altro punto ritirato quello sulla vendita delle aree del mercato ortofrutticolo di via Carelli. Incredibilmente qualche consigliere di maggioranza non si era accorto che la procedura di vendita era radicalmente cambiata, raddoppiando gli indici di fabbricabilità nei lotti che saranno messi all’asta. Sorgeranno palazzoni da 5 piani invece di edifici bassi, in minuscoli fazzoletti di terra che faranno sembrare via Carelli un nuovo quartiere Japigia.

Sfiorata l’ennesima rissa dopo un infuocato intervento della consigliera Marisa Chiapparino, molto critica verso le scelte di Gemmato, dopo una sospensione per far sbollire gli animi il punto fu rinviato ed è di nuovo inserito all’ordine del giorno del consiglio comunale di oggi, vedremo come andrà a finire.

Anche il punto sui Dehors (i chioschi da installare su suolo pubblico) dovette subire un rinvio ed è inserito nel consiglio di oggi. Chissà se la maggioranza è riuscita a convincere quei suoi consiglieri che non vedono di buon occhio la stretta di vite sui chioschi, che negli ultimi anni sono sorti ovunque. Una cosa è certa, il regolamento sui Dehors torna all’esame del consiglio comunale a soli due anni dalla sua approvazione, e questo significa che la prima stesura è stata quantomeno approssimativa.

Tra i tanti inciampi di questa amministrazione claudicante c’è da segnalare la morte in culla di uno dei punti urbanistici all’ordine del giorno di oggi, il Piano di lottizzazione di iniziativa pubblica del sub comparto c5c, che ci si è tardivamente accorti di non poter approvare se non dopo averlo approvato in giunta. Il punto figura all’ordine del giorno ma non verrà discusso.

Insomma, il consiglio comunale di oggi dovrebbe rivelarsi interessante, ma saranno pochi i cittadini che potranno seguirlo in diretta, visto che si tiene alle 9 del mattino, quando la gente lavora e non può certo recarsi in municipio. Ma si sa, molti consiglieri comunali di questa amministrazione sono “liberi da impegni lavorativi” e accettano di buon grado le convocazioni mattutine, a differenza di chi, non potrà esserci, dovendo dedicarsi al proprio lavoro.

Chi lavora dovrà accontentarsi di seguire il consiglio comunale registrato sul canale youtube, ma chi non ha questa possibilità sarà escluso dalla partecipazione. Viva la democrazia. pinocchio_02

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...