Tra disservizi e tasse spropositate è in arrivo lo “Scandalo Rifiuti”

spazzini

Gli spazzini o operatori ecologici sono spariti. lungo i bordi delle strade e sui marciapiedi abbondano carte, mozziconi, bucce di mandarini, fazzolettini, escrementi di piccioni e polvere, tanta polvere. Oltre al “Porta a Porta” vanno spazzate le strade, lamentano gli attivisti di Città Civile, che stanno conducendo una battaglia di giustizia sociale.

Un esempio? via Caracciolo, traversa di C.so Garibaldi. Ci segnalano anche Via Sarcone, Via A. De Sario e Via Vittorio Veneto. Ci sono cittadini che spazzano lo spazio antistante il portone o la cantina. Lo troviamo ingiusto per quanto ci tocca pagare. Una soluzione potrebbe essere ciò che da decenni succede per tante città: divieto di sosta secondo un piano di rotazione delle strade, almeno due volte al mese per una pulizia radicale con la spazzatrice.

Se sono stati stanziati dei soldi per la start-up del servizio “porta a porta” (360 mila euro) perchè sono stati sottratti operatori al normale servizio giornaliero? Se ti verso una somma aggiuntiva per svolgere un servizio in più (la distribuzione dei kit e l’informazione che non c’è) perchè ricevo un servizio in meno?
La Polizia Municipale, che ha compito di controllo, sta verbalizzando i disservizi di questi giorni?

Questo è un disservizio prolungato nel tempo. Crediamo che il ridicolo si sia trasformato in scandalo.
A breve informeremo gli Organi di Governo Nazionale e Regionale

Vi ricordiamo che presso la sede di Città Civile si possono ritirare i moduli per la richiesta di riduzione della TARI. Non vogliamo assolutamente esimerci dal pagare la T.A.R.I. Ma vogliamo pagare nella giusta misura!

Città Civile

[NDR] Da notizie informali, si apprende che la raccolta Porta a Porta sarà avviata non più come era stato detto dal 1 febbraio in tutta la città, ma dal 15 febbraio solo nel “quartiere 167”, per poi completarsi nei prossimi mesi in tutta la città. Un’altra presa in giro e un altro rinvio, e intanto terlizzi “cresce” nel ridicolo esercizio della “burla carnevalesca” a danno dei cittadini che hanno già pagato un servizio di cui non usufruiscono. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...