“La pezza a colori” del carnevale terlizzese, viale dei Giardini restituita ai terlizzesi “dopo due anni”

Maschere-Carnevale-Italiane-Bambini

Annunci e proclami in un mondo rovesciato.  Ci avevano già provato il 6 febbraio a invertire la nostra percezione della realtà, annunciando ai terlizzesi, la bitumazione e la riapertura di Viale dei Giardini.

Pochi giorni orsono, dopo due anni di chiusura al traffico di quell’arteria di collegamento fondamentale tra Viale dei Lilium, Via Sovereto e Via Giovinazzo, veniva diramato un  proclama trionfale per la riapertura, nei termini con cui avevano suscitato ilarità e sdegno da parte dei nostri concittadini.

“La bitumazione è stata terminata ieri e la strada, già da oggi, è carrabile”, “Tra dieci giorni si provvederà con la segnaletica orizzontale e verticale.”

Eccoci, insomma, di fronte a un atto amministrativo realizzato con grande ritardo e frutto della scarsa capacità programmatica dell’amministrazione Gemmato, dove piuttosto che raccontare l’esito di un disastro, descrive una realtà diversa, trasformando due anni di ritardo in una giornata di travolgente successo: appena un giorno per asfaltare una strada! Una settimana per approntare la segnaletica!

A ben guardare, Viale dei Giardini è l’ennesima prova, semmai ce ne fosse bisogno, di un collasso amministrativo che dura ormai da 4 anni. L’importante viale di collegamento, chiuso al traffico con tanto di barriere aziendali, senza che un solo centesimo sia stato versato nelle casse comunali per una evidente e impropria occupazione di suolo pubblico, è stato sottratto al libero utilizzo dei cittadini per quasi due anni dall’apertura del cantiere.

Ma dicevamo del Carnevale e di una cronaca rovesciata della realtà, operata da una comunicazione che, dalla sua nascita, non fa che spacciare per buone le burla di una maschera in costante ritardo sul mondo.

La nuova puntata della nostra esilarante commedia è andata in onda stamani con l’annuncio,che la cortigianeria ha dato dell’esito della tormentata gara per la realizzazione del colombario cimiteriale. “I lavori inizieranno già entro febbraio” hanno annunciato al mondo esterrefatto. “Questi sì che sanno anticipare i tempi!” gli ha risposto solerte il faceto Arlecchino.

Altro che ritardi, denunce, manifesti e diffide di chi, avendo pagato da tempo i nuovi loculi, aveva chiesto la restituzione delle somme versate, rassegnandosi all’ennesimo fallimento di Gemmato e della sua classe politica.

Dovremo ricrederci tutti perché già entro febbraio cominceranno i lavori. Che dire se non “Era ora!”, che è Carnevale e che, per un giorno, ci si può anche divertire col racconto di un mondo rovesciato.

Il punto, però, è che i terlizzesi sono stanchi di questo universo di maschere, delle sue false prospettive e dei troppi, ricorrenti travestimenti del personaggio reale.

Ma a carnevale, si sà, ogni scherzo vale. Buon carnevale e che sia l’ultimo di quest’anno.

Un pensiero su ““La pezza a colori” del carnevale terlizzese, viale dei Giardini restituita ai terlizzesi “dopo due anni”

  1. Pingback: 2016: l’amministrazione Gemmato ci lascia un pessimo ricordo, ecco i momenti da non dimenticare | TerlizziNews

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...