Di Tria, alla seduta di consiglio comunale sull’assestamento di bilancio sarò assente in segno di protesta

803914_635238445181877749_vincenzo-di-tria_400x409

Ospitiamo la lettera di protesta del Consigliere comunale Vincenzo Di Tria, già Sindaco del Comune di Terlizzi, in merito alla grave situazione in cui versa la gestione politico amministrativa della Città.

“Sarò assente alla odierna seduta del consiglio comunale che tratterà l’Assestamento di Bilancio 2015, per manifestare, mediante la mia assenza, la completa censura rispetto a due eventi che ritengo gravi e compromettenti del buon andamento della gestione politico/amministrativa dell’Ente.

Il primo riguarda l’orario di convocazione dell’odierno consiglio, riunito alle ore 19.30 “alla luce degli impegni del Segretario Generale nel consiglio comunale di Palo del Colle”, come si evince dalla e-mail pervenuta al sottoscritto il 25 novembre. Un consiglio comunale importante come quello dell’Assestamento non dovrebbe essere convocato in maniera così “precaria”, con tempo contingentato per la trattazione e l’ultimo giorno utile previsto dalla Legge. Ma quanto avviene è solo una delle numerose ed evidenti penalizzazioni cui è sottoposto il Comune di Terlizzi a seguito della scriteriata scelta di “dividere” il Segretario Generale con un altro Comune, peraltro distante e con un ragguardevole numero di abitanti. La convenzione sottoscritta con Palo del Colle per condividere l’attività del segretario dott. Giulio Rutigliano è, con ogni evidenza, una palese sottovalutazione di quelle che sono le reali ripercussioni sul corretto funzionamento del Comune di Terlizzi, e l’episodio odierno lo conferma.

Il secondo riguarda le modalità con le quali è stato convocato il consiglio odierno e soprattutto la modalità con la quale è stata convocata la prima commissione consiliare permanente, competente in materia finanziaria. Il consiglio è stato convocato il giorno 26, con trasmissione contestuale della deliberazione, priva però del parere dei sindaci revisori, che risulta pervenuto solo oggi 30 novembre. Sempre in data odierna, un’ora prima del consiglio, è stata convocata la prima commissione consiliare permanente. Come risulta evidente, i tempi, pur legali, con i quali vengono ammessi alla trattazione punti anche delicati come l’assestamento di bilancio, sono del tutto insufficienti per approfondire le tematiche e eseguire una compiuta analisi nelle commissioni consiliari permanenti.

Alla luce di quanto esposto, trovo quanto mai simbolicamente e politicamente utile continuare nella mia “autosospensione” dalla commissione prima, della quale faccio parte, e dalle altre commissioni consiliari alle quali potrei pur partecipare in qualità di capogruppo del gruppo misto.

Vincenzo Di Tria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...