Dura protesta dei commercianti ambulanti, la Fiera del SS. Rosario diventa la fiera degli abusivi

Mercato_settimanale

Accogliamo con solidarietà e preoccupazione, la lettera di protesta dei commercianti ambulanti, molti dei quali da oltre trent’anni hanno contribuito a dare prestigio alla tradizionale fiera che si svolge durante i tre giorni della Festa della Madonna del Rosario, lungo tutto lo “Stradone di Terlizzi”. “Una trafila assurda e quasi umiliante – spiegano i commercianti iscritti a Unimpresa –  quella subita dagli ambulanti che hanno presentato istanza per partecipare alla Fiera Madonna del Rosario, una trafila burocratica consumatasi sul web per pratiche telematiche molto impegnative, accompagnata da un costo anch’esso esorbitante che per alcuni Operatori ha sfiorato i trecento euro, per occupazioni di media superficie.

Dopo tutta questa trafila ci si aspettava almeno un efficiente sistema di controlli che evitasse quello che accade in altri luoghi e che rappresenta una fortissima concorrenza sleale ma anche un’umiliazione per gli ambulanti cosiddetti “regolari”.

Stiamo parlando dell’abusivismo commerciale rappresentato, per lo più, da soggetti extracomunitari che arrivano sul luogo di vendita nelle ultime ore e si piazzano praticamente indisturbati, talvolta anche effettuando vendite di prodotti di marche contraffatte o scadenti.

A Terlizzi, in questi giorni di Fiera, è una realtà insopportabile che non solo alimenta le negatività già citate ma trasgredisce anche alle disposizioni emanate dalla Prefettura proprio in merito alla lotta alla contraffazione e all’abusivismo commerciale, anche in fiere e mercati.

Savino Montaruli, Presidente Unimpresa Bat e Coordinatore  A.R.S. – Accordo di Rete Sindacale nel territorio della Città Metropolitana di Bari, contattato sul delicato argomento, ha dichiarato: “anche a Terlizzi si sta verificando quello che temevamo cioè un esagerato numero di abusivi che mortificano ed umiliano i commercianti cosiddetti regolari. Allora dobbiamo chiederci: che fine ha fatto il sistema del controlli, anche preventivi? Che fine ha fatto l’ordinanza prefettizia contro l’abusivismo commerciale? Perché si vuole demolire tutto il nostro lavoro sindacale che con fatica portiamo avanti per l’affermazione dei diritti di chi è in regola nel rispetto delle norme del commercio?

A questi quesiti bisogna rispondere prima che sia troppo tardi; prima che durante la prossima ipotetica rissa ci scappi il morto e prima di ascoltare il prossimo proclama sulle futilità e sulla propaganda politica che tanti danni hanno causato, anche al settore commercio con compiacenze e collusioni che, almeno noi, combattiamo da sempre.

Ognuno sa e può vedere quello che accade quindi questo nostro intervento potrebbe addirittura risultare superfluo. Se proprio si vuole intervenire lo si faccia immediatamente perché le trasgressioni e le violazioni di legge sono lì a portata di mano, sotto gli occhi di tutti, anche di chi deve controllare ed è pagato per farlo”.

[ndr] Noi aggiungiamo una domanda, ma l’amministrazione comunale che ha aperto le porte di “casa de napoli”, (scriviamo in piccolo perchè ridotta a letamaio), ha controllato quanti degli ospiti sono in regola con le norme a cui Unimpresa fa riferimento nel rivendicarne il rispetto delle stesse e se ha gestito un minimo di controllo con apposito registro degli ospitati, anche per poter risalire ad eventuali responsabilità che si dovessero compiere a danno del patrimonio comunale che è dei cittadini? 

E’ una situazione scandalosa che non può essere gestita da improvvidi ed impreparati amministratori che non conoscono le minime regole della legge sull’accoglienza, a loro non sarebbe opportuno affidare nemmeno l’amministrazione di un condominio e nonostante ciò, indifferenti, continuano a danneggiare l’immagine della città, che dalle proteste legittime dei commercianti ambulanti, risulta abbandonata al degrado.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...