ZioFelp: basta polemiche, la musica deve unire ci vediamo in piazza a Dicembre

unnamed (1) unnamed (2)
A seguito delle accese polemiche per la mancata esibizione della Cantante Loredana Bertè, interviene il produttore e manager del Cantante Rap ZioFelp che oltre alla nostra redazione, scrive una lettera anche al Comune di Terlizzi, che qui riportiamo integralmente.
“In questi giorni, in occasione dei preparativi della Festa patronale della Madonna del Rosario, tutti sappiamo che per la sera di domenica 4 era previsto il concerto in Piazza Cavour di Loredana Bertè, a cui ha dovuto rinunciare per una brutta afonia, come spesso accade ai cantanti esposti a tournée con troppe date vicine. 
Una volta circolata la notizia, sulla rete hanno cominciato a rimbalzare in maniera crescente fino a farne un fenomeno virale, post che chiedevano di sostituirla con alcuni dei più noti e talentuosi artisti terlizzesi, che continuano ad esportare la loro arte su tutto il territorio nazionale e non solo. Ed in quella occasione, da più parti ho ricevuto innumerevoli richieste affinché contattassi il comitato organizzatore e l’amministrazione perché fosse Zio Felp, uno degli artisti che produco e rappresento a salire su quel palco, insieme ad altri. 
Dopo essermi confrontato con Zio Felp sul da farsi, abbiamo deciso che sarebbe stato, a fronte delle innumerevoli richieste, donare GRATUITAMENTE un concerto a tutti i Terlizzesi, con uno show unico, che avrebbe coinvolto l’intero pubblico di tutte le fasce di età, sesso e religione, senza scontentare nessuno, visto il grande successo di pubblico che il ragazzo aveva già raccolto in piazze molto importanti a livello nazionale, ottenendo importanti riconoscimenti.
Mentre sulla rete continuavano ad imperversare le richieste che volevano Zio Felp, e nonostante i ripetuti tentativi di contatto con la presidenza del comitato organizzatore, rappresentato dal Sig. Colasanto, lo stesso comitato era assolutamente avvolto tra i fuochi di chi si ritrovava a 48 ore dall’evento senza un’artista di primo piano, le pressioni degli sponsor e quelli della cittadinanza, fino al sabato mattina in cui, dopo una lunghissima riunione, anche con il manager della stessa Bertè, trovano una soluzione che sicuramente riesce ad accontentare alcune richieste, sicuramente quelle degli sponsor, che finanziavano l’evento, ovvero Anna Tatangelo, che del resto comunica a mezzo stampa agli utenti. Nella mattinata di sabato, finalmente ci si è riusciti a mettersi in contatto, e vi posso garantire che se non si è riusciti prima la colpa non è di nessuno. 
Alla prima conversazione, dopo la mia proposta, il Comitato ha dichiarato di non essere contrario alla doppia esibizione che contentava tutti, ovvero un concerto di Zio Felp e poi ancora quello di Anna Tatangelo. Il problema è che dovevo contattare io il management della Tatangelo per chieder loro, non all’Artista, di dividere il palco, seppure in fasce orarie differenti. Il problema è che non mi è stato indicato quale fosse il management in questione che aveva venduto il pacchetto del concerto (che include non solo l’artista in sé, ma anche troupe di tecnici ed attrezzature varie). 
Per i non addetti ai lavori, MANAGEMENT e PRODUZIONE dell’artista sono due realtà differenti (anche se per le grandi occasioni possono coincidere): la PRODUZIONE detiene tutti i diritti dell’artista e demanda a vari AGENTI/MANAGEMENT il BOOKING, ovvero organizzare gli eventi promozionali e/o concerti.  
Ne è ovviamente nata una polemica in cui mi era impossibile contattare ogni management e chiedere se fossero loro a gestire l’evento in questione. E per tale motivo ci siamo tirati indietro. A seguito di un post su social network in cui comunicavo la ragione in cui era stato impossibile continuare a sostenere la possibilità dell’esibizione richiesta a gran voce di Zio Felp, è giunta, a nome del Comitato della festa, la telefonata del VicePresidente, Sig. Francesco Scagliola, che si è messo a disposizione del sottoscritto per provare a trovare una soluzione all’inconveniente creatosi. C’era solo un inconveniente, i biglietti, essendo un concerto totalmente privato, seppur finanziato con una minima oblazione comunale, erano stati tutti venduti, e quindi non c’era spazio per tutti coloro, ribadisco tantissimi, anche da fuori Terlizzi, che sarebbero accorsi anche e soprattutto per Zio Felp. Quindi decadeva la condizione di donazione gratuita ai cittadini dello show. 
Si è giunti infine per rimediare ad un accordo: in occasione del lancio imminente dell’album di ZioFelp, il comitato, per parola del Sig. Francesco Scagliola, si è impegnato a sostenere l’organizzazione di un concerto dedicato al solo artista terlizzese, e che avrà come apertura, insieme sul palco, solo altri giovani talenti rigorosamente della stessa città, scelti esclusivamente da lui e dalla mia etichetta discografica. 
Un ultimo appunto: per quanto forte sia stato il desiderio di voler vedere sul palco Zio Felp o altri artisti di Terlizzi, in occasione di questo evento, non denigrate il lavoro di persone che comunque hanno cercato di fornire un servizio alla comunità, a volte le logiche di questo assurdo mestiere si intrecciano e sono molto più complicate di quanto possano vedersi al di fuori, e quasi mai è la malizia o l’interesse personale ed economico a crearne grattacapi nell’atto della mediazione e dell’organizzazione di uno spettacolo; la musica deve unire, non dividere, altrimenti non ha più senso, qualunque sia il genere preferito. 
Un sentito abbraccio a tutti i Terlizzesi, anche da parte di Zio Felp, che Vi ringrazia tutti per il caloroso affetto donato”.
Antonio Dinuzzi – Produttore e Manager ZioFelp 
Amministratore SKE! Entertainment

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...