Sui fatti di sangue il Sindaco di Terlizzi dimentica i suoi obblighi istituzionali

Immagine

L’intervento del Consigliere Di Tria

 

Il consiglio comunale del 1° luglio 2015, incredibilmente si è aperto senza che il sindaco abbia sentito il dovere di introdurre i lavori informando i consiglieri e i cittadini presenti ad assistere alla seduta e i tanti che la seguono in streaming, del grave fatto di sangue avvenuto la sera prima in pieno centro.

La sparatoria con il ferimento di due uomini e di un’ignara passante non sembra aver turbato più di tanto il primo cittadino, che solo su sollecitazione del consigliere Di Tria e dopo più di un’ora di discussione su altre questioni meno rilevanti, ha cercato di metterci una pezza, ma è stato peggio. Infatti abbiamo appreso che nonostante fossero già passate 18 ore dall’agguato, il sindaco, che è anche la massima autorità di pubblica sicurezza sul territorio, non aveva ancora sentito il dovere di chiedere al Prefetto un incontro o la convocazione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Solo dopo altre ore di estenuante discussione sul niente, ci si è decisi a stilare un ordine del giorno condiviso da maggioranza ed opposizione, dal contenuto molto discutibile, che è stato votato all’unanimità. Nel documento si incoraggia il sindaco a compiere i passi che avrebbe immediatamente dovuto compiere da solo, data la gravità degli accadimenti e le sue funzioni istituzionali, quasi che servisse il pungolo del consiglio comunale per muovere determinati passi.

Ci preoccupa il silenzio assoluto dell’assessore alla legalità e di gran parte della maggioranza, che a quanto pare non sembra preoccupata degli inquietanti fenomeni che stanno accadendo da un po’ di tempo a Terlizzi. Ricordiamo l’arresto di alcuni malfattori armati di kalashnikoff avvenuto poche settimane fa. Ma a Terlizzi sembra che tutto vada bene così.

ORDINE DEL GIORNO APPROVATO

IL CONSIGLIO COMUNALE
Vista la gravità degli eventi accaduti sul territorio terlizzese, in seguito ad azione criminose perpetrate in zone molte frequentate;
Ritenuto che la Comunità sia stata gravemente lesa da tali episodi;
Rilevato che tali episodi avvengano nonostante il notevole sforzo delle esigue Forze dell’Ordine che operano in maniera egregia sul territorio, ed in un quadro di generale indebolimento degli organismi dediti alla tutela e difesa della nostra Comunità;
Alla luce dell’intenso dibattito avvenuto nella massima assise cittadina
CONDANNA
fermamente ed aspramente tali atti criminosi tesi a minare l’incolumità e la tranquillità dei cittadini e ledere l’immagine della nostra città;
Condivide che il Sindaco chieda con immediatezza a Sua Eccellenza il Prefetto di Bari la convocazione di un comitato provinciale dell’ordine e della sicurezza pubblica, possibilmente, quale segno di vicinanza alla nostra comunità, da tenersi in questo Comune,
AUSPICA
un potenziamento dell’organico della locale Tenenza dei Carabinieri oltre che un maggiore coordinamento sul territorio tra le diverse Forze dell’Ordine,IMPEGNA
l’Amministrazione affinché provveda a mettere in campo tutte le azioni necessarie a rafforzare le dotazioni strumentali a favore del Corpo di Polizia Municipale oltre che alla redazione di un piano di videosorveglianza urbana;SI ASPETTA
Che siano prontamente individuati ed assicurati a giustizia certa i responsabili dell’agguato.

Un pensiero su “Sui fatti di sangue il Sindaco di Terlizzi dimentica i suoi obblighi istituzionali

  1. Il sindaco definisce: “…un’esperienza drammatica…” un fatto criminale di cosiddetta inaudita ferocia, dissacrando la piazza dei bambini. Per il dr. Nì la situazione è ‘drammatica’, lui che proviene dagli studi classici e non discerne la differenza tra drammatico/criminale.
    Il dr. Nì si professa : “…contrario alle drammatizzazioni…”. (Cfr. Videoconferenza Consiglio Comunale del 01/07/2015)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...