L’ex Provincia oggi Città Metropolitana è in default, ma a Terlizzi lo hanno capito?

 

Decaro riceve le consegne da Schittulli

Decaro riceve le consegne da Schittulli

Nonostante lo smantellamento delle province prevedesse la definitiva chiusura di ogni tipo di sperpero, alcuni politici da retrobottega continuano a speculare sulle possibilità economiche della nuova Città Metropolitana, che altro non potrà se non un semplice coordinamento delle politiche sul territorio.

Le prime dinamiche relative alla nuova realtà si stanno vivendo in questi giorni, attraverso le puntuali relazioni programmatiche del Sindaco Decaro che dopo aver avuto prova che i tagli previsti ammontano a circa 39 milioni di euro, ha dovuto prendere atto che sulle gestioni precedenti la provincia viveva al di sopra delle reali possibilità economiche, forse senza tener conto dei processi di razionalizzazione che il sistema paese aveva avviato per via della crisi congiunturale.

Così, il Sindaco metropolitano ha iniziato un processo di razionalizzazione che spettava attuare in precedenza, infatti, dalle prime dichiarazioni di stampa, Decaro non ha mancato di evidenziare come ad esempio manifestazioni culturali, welfare, orchestre e simili, non rientravano nelle funzioni proprie della Provincia che spendeva impropriamente delle economie utili per scopi diversi, anche per questo probabilmente si è dovuto procedere a mettere in mobilità il 30% del personale.

Ma a Terlizzi pare che non si sia capito e propagandisticamente si continua a fare affidamento su possibili interventi straordinari che invece dovranno essere gestiti attraverso le economie locali con un piano serio degli investimenti, che invece da tre anni viene gestito senza alcun confronto e nelle camere chiuse del palazzo.

Infatti, l’unica gestione affidata alla Città Metropolitana riguarda la manutenzione delle scuole superiori e delle strade provinciali, non invece la pulizia delle stesse che per quanto attiene la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti è di esclusiva competenza dei Comuni che vi devono provvedere come hanno sempre fatto.

Quindi, cari amministratori comunali datevi da fare per far raccogliere la spazzatura che da alcuni anni si è accumulata lungo i margini delle strade provinciali come quella che tutti i giorni siamo costretti a vedere sempre aumentare su via Mariotto con incalcolabile danno per il decoro urbano e la sicurezza sanitaria.

11258946_10205726526655489_1857479136_n-e1432560237456

Immondizie sul margine stradale di via Mariotto

Di seguito uno stralcio del capitolato sul servizio di raccolta e smaltimento rifiuti, che dice in maniera chiara che è competenza del comune di Terlizzi.

ImmagineASPORTAZIONE DEI MATERIALI PRESENTI AI BORDI DELLE STRADE FUORI DAL PERIMETRO URBANO…!

 

 

2 pensieri su “L’ex Provincia oggi Città Metropolitana è in default, ma a Terlizzi lo hanno capito?

  1. Buon giorno,

    desidero segnalare la presenza di una carcassa di un cane di grosse dimensioni, che giace da oltre due settimane sul ciglio della Strada Provinciale 108 Terlizzi-Mariotto, al Km. 2,7 in direzione di Mariotto.

    Segnalo inoltre che il traffico sulla predetta strada ha raggiunto un livello molto preoccupante, anche per il transito di numerosi veicoli commerciali oltre le 7,5 tonnellate, nonostante il divieto di transito. Moltissimi dei veicoli transitanti viaggiano ad una velocità spesso superiore a quella consentita su autostrade, anche in ore notturne, e senza tener conto della pericolosità in presenza di numerosi accessi padronali e dell’ incrocio con la Str. Prov. 22, già luogo di numerosi incidenti.

    Segnalo infine che ogni fine settimana (venerdi e sabato) in alcuni villini della zona è consuetudine organizzare dei festini in cui si suona musica (?) ad altissimo volume oltre la mezzanotte e anche oltre le ore tre del mattino.

    Quanto sopra segnalato sarà possibile documentarlo con registrazione audio e/o video.

    Grato a codesto spettabile Comune per ogni iniziativa che riterrà doverosa intraprendere al fine di contrastare predetti fenomeni d’inciviltà.

    Tanto per dovere di segnalazione.

    Distinti saluti

    Leonardo de Virgilio

Rispondi a La Redazione Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...