I 50 anni delle ferrovie Bari Nord

Moro bagno folla

Inaugurazione con Aldo Moro

Allestita nei locali del Circolo della Vela di Bari, l’anteprima di una serie di eventi per ricordare un momento storico, la ricorrenza del 50° anno di vita della Ferrovia che nell’immaginario popolare è rimasta legata alla definizione anteguerra di “Bari-Barletta”, riaperta all’esercizio come “Bari Nord” il 30 settembre 1965 con una inaugurazione che lasciò il segno in una Bari pienamente coinvolta nel rilancio economico del Paese.

In attesa di ufficializzare gli eventi che prossimamente accompagneranno i viaggiatori e i semplici cittadini in tutti i Comuni serviti dalla linea, una “pillola” all’insegna della storia e delle curiosità.

Ventuno foto. Ovviamente partendo dall’inevitabile, rigoroso e affascinante bianco e nero per arrivare ai colori vivaci dei giorni nostri. La mostra in realtà affronta brevemente anche il periodo antecedente la riapertura della ferrovia, quando – prima ancora degli anni Cinquanta – trasportava già migliaia di persone che dal nord tagliavano in due la Terra di Bari per raggiungere il capoluogo oppure – in estate – Santo Spirito per andare al mare.

E così possibile rivisitare gli anni in cui si scavava nel cuore della città per ricavare lo spazio dei binari su cui ancora oggi viaggiano i treni; è possibile visualizzare la prima proposta di legge presentata in Parlamento nel 1969, nella quale si “immaginavano” i collegamenti tra Piazza Moro (all’epoca Piazza Roma) ed il quartiere San Paolo e tra la stessa piazza e l’aeroporto di Bari Palese. Idee che oggi si sono trasformate in realtà. Doveroso anche un omaggio agli uomini che con lungimiranza consentirono al progetto di concretizzarsi.

Il 25 giugno è il giorno in cui nel lontano 1937 la Ferrotramviaria Sai ottenne la concessione per la costruzione e l’esercizio della Ferrovia Bari-Barletta e della Bitonto-Santo Spirito.

“E’ una bella iniziativa – spiega il presidente di Ferrotramviaria, Gloria Pasquini – che in realtà vuole essere una sorta di prova generale di un evento che presto condivideremo con i viaggiatori, che sono la nostra ricchezza, ma anche con i sette Comuni che tocchiamo con i nostri collegamenti.

Il Circolo della Vela, che ringraziamo per l’ospitalità, ha offerto uno scenario suggestivo alla mostra: il fascino di Bari sullo sfondo di una splendida idea che in mezzo secolo è diventata realtà”.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...