I Giovani del PD: su largo Cirillo l’amministrazione comunale sbaglia ancora

source_img_7872

Largo Cirillo “L’incompiuta”

Si trascinano le polemiche sulla riqualificazione di Largo Cirillo, meglio nota come ex piazza del pesce, iniziate con la inopportuna e strumentale inauguzarione della incompiuta che in prossimità della campagna elettorale delle regionali servì a fare propaganda per l’attrazione di qualche voto in più. Al riguardo interviene il gruppo dei giovani del Partito Democratico che criticano aspramente le decisioni, senza un confronto con i cittadini.

“Dalla sera alla mattina l’Amministrazione Gemmato ha limitato l’accesso con automobili in Largo Cirillo, posizionando delle fioriere che impediscono il passaggio da tutte le vie di accesso alla piazza appena riqualificata, aperta alla città il giorno prima delle votazioni regionali e, dopo un mese, rimasta ancora incompleta per l’assenza dei lampioni previsti nel progetto, della fontanina e della segnaletica necessaria.

Quindi di fatto ha inibito anche il parcheggio, incurante non solo dei residenti ma anche di tutti i proprietari di locali che conservano quotidianamente i propri mezzi e attrezzi di lavoro.

Come sempre Gemmato decide in totale autonomia e senza ascoltare i cittadini!

Come se la gestione della cosa pubblica fosse una proprietà privata.

Dalle lamentele che ci giungono da molti residenti deduciamo che è assolutamente falso che si siano consumati degli incontri tra l’Amministrazione e il presunto “comitato spontaneo di quartiere”!

L’amministrazione ha incontrato al massimo un paio di cittadini…e comunque le indicazioni sulla viabilità erano diverse in quanto si chiedeva la circolazione a senso unico in entrata da via Cirillo e in uscita da via Cattaneo.

E’ questa la consultazione a cui fa pubblicamente riferimento anche il consigliere delegato ai lavori pubblici, Giuseppe Ranieri?

Noi Giovani Democratici di Terlizzi non siamo contrari alla sperimentazione di una chiusura al traffico nel centro storico della città ma tale ipotesi va curata nei dettagli, frutto di un Piano Urbano del Traffico organico che sia Gemmato che il Comandante della Polizia Municipale hanno più volte preannunciato ma, ad oggi, non ancora redatto!

Si continua a navigare a vista, senza progettualità, forzando dalla sera alla mattina le consetudini dei terlizzesi senza congruo ed efficace preavviso, cambiando sensi di marcia e chiudendo stradine con fioriere.

Noi Giovani Democratici Terlizzi quanto a largo Cirillo, volendo insistere su tale nuova viabilità, e avendo raccolto in diveerse occasioni le osservazioni dei residenti, ci permettiamo di suggerire che:

  1. via Cirillo non può costituire l’unica via di accesso alla piazza in quanto, a causa delle ridotte dimensioni, si creano situazioni in cui si fronteggiano auto in ingresso e auto in uscita, con evidenti disagi e pericoli;
  2. sarebbe il caso di posizionare le fioriere di via Menotti, via Maroncelli e via Confalonieri in prossimità della piazza e non di via Poerio, proprio al fine di evitare ulteriori disagi ai residenti e raggiungere l’obiettivo di incanalare il minor numero possibile di automobili in via Cirillo;
  3. limitare l’accesso alle automobili nelle ore serali, installando subito la necessaria segnaletica verticale e aumentando la frequenza dei controlli da parte degli agenti PM.

Gemmato se non sei capace di progettare, ti resta solo una cosa da fare: andartene per evitare ulteriori danni alla città.”

A cura dei Giovani Democratici del PD di Terlizzi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...