“Caso Terlizzi”, il cittadino scrive, il Comune tace, l’ANAC risponde

raffaele-cantone-parla

Raffaele Cantone Presidente ANAC

 

Pubblichiamo la lettera aperta di Giuseppe Coviello, cittadino terlizzese che per ottenere il rispetto dei propri diritti di accesso agli atti e di richiesta di legalità nella pubblica amministrazione, ha dovuto scrivere all’Autorità Nazionale Anticorruzione che prontamente ha risposto dimostrando il buon esempio all’amministrazione comunale di Terlizzi che invece ha taciuto colpevolmente.

“I cittadini scrivono e il dr. Cantone, di persona, Presidente dell’Autorità Anticorruzione risponde.

I cittadini scrivono ed il Sindaco e l’Amministrazione Comunale di Terlizzi tacciono.

Il leitmotiv di questi tre anni di amministrazione? “occhio non vede, cuor non duole” o più semplicemente la realtà non esiste fino a che non la puoi osservare e quindi non la puoi studiare.

Forse non si è compreso che la trasparenza, nell’attività amministrativa, è un valore aggiunto irrinunciabile ed imprescindibile e motore di sviluppo sociale ed economico.

La nostra Amministrazione, per caso, si interroga ancora su cosa sia lo strumento dell’Accesso Civico o le finalità della sezione “Amministrazione Trasparente”del sito del Comune? O studia quali ostacoli continuare a frapporre?

Se può essere d’aiuto al Sindaco e all’Amministrazione, nella ricerca delle risposte, si pone alla loro cortese attenzione un breve stralcio della nota, indirizzata anche al sottoscritto, a firma del dr. Cantone Presidente dell’Autorità Anticorruzione : ( Risposta del Presidente ANAC Dr. Cantone)

“Desidero innanzitutto ringraziare tutti coloro che hanno presentato le richieste di accesso civico per avere correttamente interpretato il ruolo che spetta alla società civile di controllo sull’operato delle amministrazioni e delle istituzioni pubbliche. La portata innovativa della trasparenza intesa come “accessibilità totale” può esprimere tutta la sua potenzialità proprio grazie al contributo che può e deve derivare dalla partecipazione collaborativa dei cittadini e delle imprese nel processo di apertura delle amministrazioni pubbliche.”

I controllori controllano i controllati, ma i controllori chi li controlla? Risposta semplice: i cittadini che fanno “le pulci” anche all’Autorità Anticorruzione.

Giuseppe  Coviello

10351687_220557518155135_5716117179592953636_n

Giuseppe Coviello

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...