Si scrive “nuove deleghe”, si legge “inefficienza amministrativa”

 

Sul “balletto irregolare delle deleghe” affidate in questi giorni da Gemmato ad alcuni consiglieri comunali, interviene il Movimento UNITI A SINISTRA che offre una chiara lettura sul tatticismo di palazzo.

“A meno di due mesi dalle elezioni regionali, Gemmato toglie deleghe importanti agli assessori del Nuovo Centro Destra e Lista Schittulli e le “regala” a due consiglieri comunali del suo partito, Fratelli d’Italia, senza nessuna spiegazione. Siamo in campagna elettorale e tutto può servire alla causa.

Giuseppe Ranieri, presidente della seconda Commissione Consiliare permanente, incassa le deleghe alle manutenzioni, servizi cimiteriali e controllo delle attività produttive.

Gioacchino Allegretti, capogruppo consiliare di Fratelli d’Italia, incassa le deleghe all’ambiente, rifiuti, mobilità e viabilità sostenibile e innovazione tecnologica.

Gli assessori “mortificati” da questa manovra sono Tesoro (NCD), Cataldi (lista Schittulli) e Malerba.

Praticamente il Partito Fratelli d’Italia vuole, ed ottiene, il controllo totale sulle due più importanti voci di bilancio, le manutenzioni e i rifiuti.

Quando il gioco si fa duro… i duri cominciano a giocare. E Fratelli d’Italia ora, ha deciso che è tempo di giocare duro.

L’inefficienza e il fallimento in tre anni di azione amministrativa sono così chiari a tutti i Terlizzesi, che non si può continuare a prendere tempo e assumere impegni: qualcosa bisogna pur farla! Forse gli assessori “mortificati” non sono stati all’altezza delle aspettative del sindaco e del suo partito: troppe lentezze, troppi risultati negativi. Era necessario un cambio di passo. Ecco come si spiega il balletto delle deleghe.

Gemmato però non rimuove gli assessori “scarsi”, perché sa che la sua maggioranza è risicata (ha perso già due consiglieri) e sa che azioni dirompenti potrebbero danneggiarlo, ma li svuota di deleghe essenziali, li depotenzia: UN ASSO PIGLIA TUTTO.

Ma dimentica che ai consiglieri comunali spetta il compito di indirizzare e controllare l’operato degli assessori.

Se essi stessi orientano, verificano e amministrano, chi eserciterà al loro posto le funzioni specifiche loro conferite per legge?

La confusione è ormai di casa in questa amministrazione, che agisce quotidianamente fuori dal solco tracciato dalla legge.

E mentre Fratelli d’Italia occupa con prepotenza ogni spazio dell’azione politica gli altri partiti della coalizione restano a bocca asciutta.”

Immagine

 

2 pensieri su “Si scrive “nuove deleghe”, si legge “inefficienza amministrativa”

  1. Tatticismo? Parlerei di goliardia, quella appropriata ad una ‘destra’ che fa terra bruciata nella sua stessa coalizione.

  2. Visione distorta e faziosa della realtà. Alcuni settori necessitano di maggiore impegno e dedizione per il bene della comunità intera. Questa é l’ unica ragione delle deleghe consiliari. Nessuna diatriba interna. Anzi la coalizione é più unita e rafforzata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...