Le cartelle pazze si potevano evitare, E’ORA che paghi Gemmato

1454550_665947530106408_1700439095_n

Franco Barile Segretario PD

 

Sulla vessazione delle 8.000 cartelle arrivate tra natale e la prima metà di gennaio interviene il Partito Democratico di Terlizzi.

“Questa nuova ondata di cartelle pazze Gemmato aveva il dovere di evitarle ai terlizzesi, perché era pienamente a conoscenza delle anomalie contenute negli accertamenti che ha inviato ai cittadini.

Lo aveva scritto la Procura della Corte dei Conti nel provvedimento di sequestro di 219.000€ alla dirigente delle Finanze, tenuto gelosamente nascosto dal sindaco fino a qualche settimana fa, quando è stato costretto dalle proteste dei consiglieri d’opposizione a fornirgliene copia.

La Corte dei Conti scrive che “il concessionario era tenuto ad istituire e bonificare le Banche Dati,…Tali prescrizioni sono rimaste ineseguite, essendo stato accertato durante le indagini che la bonifica non è stata mai eseguita.”

Di questo è responsabile la dirigente che non ha controllato ma è politicamente responsabile Ninni Gemmato e la sua maggioranza che hanno impedito la verifica delle banche dati richiesta dai consiglieri del Partito Democratico che per protesta hanno abbandonato i lavori della commissione consigliare finanze, informando il Prefetto di questo inspiegabile ostruzionismo.

È ORA che Ninni Gemmato paghi di prima persona i danni che sta procurando alla collettività, innanzitutto tornandosene a casa insieme alla sua disastrata maggioranza, per non continuare a far danni alla comunità.

I cittadini stanno subendo una vessazione per l’incompetenza degli amministratori e l’esigenza di far cassa a tutti costi con metodi molto opinabili.

Nei prossimi giorni il Partito Democratico informerà i cittadini sulle iniziative che il PD intende intraprendere per far definitivamente luce su questa torbida vicenda dei tributi comunali.”

10888921_1587435228159729_9121091334393534279_n

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...