Anticorruzione, al comune di Terlizzi manca il requisito di terzietà e di legalità

Man. AnticorruzioneIl manifesto pubblico di UNITI A SINISTRA denuncia una grave situazione di illegalità.

“Dagli arresti domiciliari a responsabile delle procedure anticorruzione del Comune di Terlizzi.

Ne ha fatti di progressi la Panzini in questi 19 mesi, non c’è che dire!

Era l’8 maggio del 2013 quando la dirigente delle Finanze del Comune finiva agli arresti domiciliari insieme al presidente della CENSUM per i reati di peculato, tentata concussione ed abuso d’ufficio.

Sono passati 19 mesi, intanto la Panzini è stata scarcerata e prontamente ricollocata da Gemmato sulla sua poltrona, le indagini non si sono ancora chiuse e non sappiamo se ci sarà o no un processo, sappiamo però per certo che il milione di euro fatto sparire dalle casse comunali non è più rientrato e che in Municipio è tornata a comandare solo ed esclusivamente lei, nonostante le dimissioni a catena degli assessori e l’interrogazione dei parlamentari di SEL che ha portato il “Caso Terlizzi” fino al Ministero degli Interni.

Gemmato non ha ritenuto di sospenderla o di destinarla ad altro incarico, in attesa della conclusione delle indagini, ma anzi l’ha rafforzata e promossa, fino a farle svolgere doppi ruoli, come quando le ha fatto ricoprire il ruolo di dirigente della Polizia Municipale, facendola diventare automaticamente l’unico riferimento del suo assessore alla Legalità e alla Trasparenza.

Panzini dal 17 ottobre svolge pure il compito di Segretario Generale, che nel Comune di Terlizzi è anche il responsabile dell’Anticorruzione, come stabilito dalla Legge 190 del 2012, che detta le “disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione”.

Gemmato ha fatto questa scelta dopo che l’ennesimo segretario ha sbattuto la porta ed è andato via. Il segretario effettivo, il dott.Vito Palmieri, è in ferie da mesi, da quando la Panzini è stata reintegrata e promossa. A giugno la prefettura ha mandato a sostituirlo il dott. Giulio Rutigliano, che dopo circa due mesi è stato destinato ad altra sede. Per ultima è arrivata la dott.ssa Antonella Fiore, ma anche lei ha scelto di mollare tutto, pare dopo una violenta lite con la stessa Panzini che tutto controlla e tutto decide a Palazzo di Città.

Al Segretario Generale Responsabile Anticorruzione spetta il compito di controllare i dirigenti e la bontà di tutte le procedure e le attività del Comune, e quindi siamo al paradosso che la Panzini dovrà controllare sé stessa. Controllore e controllata nello stesso tempo, ma nel regno di Gemmato anche ciò che è impossibile si trasforma in realtà.

Uniti a sinistra chiederà al Prefetto di intervenire tempestivamente nell’assegnazione di un nuovo segretario generale e porre fine allo scempio e al vilipendio delle Istituzioni che Gemmato sta compiendo nella nostra umiliata Terlizzi.”

Foglio Uniti a sinistra piedino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...