L’abilità di perdere soldi, mette a rischio tutti i comuni dell’ARO

SMLF-Fila-di-autocompattatori-il-7-maggio-2008-a-Parco-Saurino-attiguo-a-Ferrandelle

Alternativa Democratica, Impegno Civico e Sinistra Ecologia Libertà scrivono una lettera aperta alla città.

“Dopo aver restituito alla Regione 6,5 milioni di euro per il sottopasso (dove rischiamo ancora di pagare 300.000€ di danni alla Ferrotramviaria), dopo aver restituito altri 100.000€ alla Regione per la realizzazione dello sportello informativo commerciale nei locali dei combattenti e reduci (per il quale il Comune ha sborsato 8700€ di danni all’impresa che si era aggiudicata i lavori), dopo aver perso 1,5 milioni di euro fatti sparire dalla CENSUM (e mai più recuperati).

Il sindaco Gemmato ci riprova ancora, ma questa volta vuole superare sé stesso, perché i soldi che vuole perdere non sono solo dei terlizzesi, ma appartengono a tutti i cittadini dei Comuni che costituiscono l’Ambito di Raccolta Ottimale dei rifiuti (ARO BA1), e cioè Bitonto, Corato, Molfetta, Ruvo e Terlizzi.

Gemmato a marzo 2013 fu eletto presidente dell’ARO, ma i sindaci degli altri Comuni non sapevano a cosa andavano incontro!

La sonnolenta gestione di Ninni Gemmato si è trascinata stancamente per un anno e mezzo senza produrre i risultati attesi, e cioè la costituzione di un consorzio tra i Comuni e l’affidamento unitario del servizio di raccolta dei rifiuti, ma ora i sindaci cominciano a perdere la pazienza.

Ha cominciato il sindaco di Molfetta Paola Natalicchio a sbattere la porta e a dichiarare che i rifiuti se li raccoglieva da sola, e il 2 ottobre è toccato al sindaco di Bitonto Michele Abbaticchio di prendere le distanze da Gemmato per la lentezza con la quale sta gestendo le procedure, tanto da rischiare di far perdere ai Comuni ben 10 milioni di euro di finanziamenti regionali.

Infatti la Regione erogherà quei soldi solo se l’ARO avrà affidato la raccolta ad un unico gestore entro il 31 dicembre di quest’anno, e i tempi stringono e si rischia di non farcela se Gemmato continua a dormirsela, per questo il sindaco di Bitonto ha scritto una lettera a tutti i sindaci per metterli in guardia sul rischio che corrono e per declinare ogni responsabilità qualora il finanziamento andasse perso.

La risposta di Gemmato non si è fatta attendere ed è stata fascisteggiante come suo stile.

Come presidente dell’ARO ha scritto una lettera al sindaco Abbaticchio ridicolizzandolo e facendolo passare per incompetente, provocando un grave strappo istituzionale che sicuramente lascerà traccia nei rapporti tra i Comuni.

Questa non è che l’ennesima conferma di quanto Gemmato sia inadatto a gestire la sua carica di sindaco e di quanto stia isolando Terlizzi da ogni contesto istituzionale.

In questi anni di amministrazione opaca e inconcludente, Gemmato ha fatto perdere soldi e prestigio alla sua città, e ora rischia di far perdere soldi e prestigio a tutti i Comuni che fanno parte dell’ARO.

Noi non ce lo auguriamo e anzi lo sollecitiamo a fare fino in fondo il suo dovere di presidente dell’ARO, fino a incassare i 10 milioni di euro dalla Regione, anche perché quei soldi a Terlizzi servono per far partire il sistema di raccolta differenziata spinta (porta a porta), evitando l’ennesimo rincaro della tassa rifiuti (TARI), che già quest’anno ci tocca pagare con un aumento del 22%.

Gemmato, scrivi di meno e agisci di più!”

Man. uniti a sinistra ok

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...