Mensa scolastica, le mamme di Terlizzi protestano per le inadempienze del Comune

1638390-mensa

Mentre il Comune di Terlizzi è ancora intento ad espletare la gara per l’affidamento del servizio mensa attraverso un bando ancora aperto, le mamme degli sfortunati bambini terlizzesi si sentono umiliate da tanto incomprensibile disservizio, che probabilmente durerà fino a fine anno.

Abbiamo raccolto la testimonianza di una delle tante mamme interessate e che rappresenta in sintesi il malcontento generale.

“Essere uno studente di scuola dell’Infanzia o di scuola primaria a Terlizzi è sempre una grande impresa.

C’è sempre qualche disservizio, qualche carenza, qualche astrusa situazione della quale non soffrono altre scuole di paesi vicini perché non sono problemi imputabili al Provveditorato o a questioni ministeriali: sono semplicemente inadempienze comunali.

Un esempio eclatante di questi giorni è la gestione del servizio mensa per le scuole dell’infanzia e le classi della scuola primaria che hanno il tempo pieno.

Ancora nessun manifesto in giro per il paese che annunci l’avvio della mensa nelle scuole, e noi mamme siamo in sospeso, a cercare di capire perché il tempo scuola dei nostri figli che dovrebbe essere di 8 ore al giorno, e prevedere anche il momento educativo di un pasto insieme ai compagni di classe, non sia ancora nelle possibilità delle scuole di questa città così diversa dalle altre.

E così mia figlia mi chiede perché la sua amichetta di Ruvo pranza a scuola e dopo si ferma lì perché ci sono altre attività curriculari e lei invece torna a casa, mangia con noi e si intrattiene in attesa che la sua amichetta esca da scuola nel pomeriggio.

Io ho preso tempo, ho detto che forse si inizia la prossima settimana.

Ma di settimane ne sono passate molte, e anche mia figlia di soli 4 anni ha capito che il tempo passa senza che nulla cambi.

Allora chiedo agli amministratori, mentre perdono tempo a giocare ai condottieri che si disputano le Guardie Campestri, mentre cambiano postazione dei parcheggi in Viale Roma, mentre dimenticano di lasciare le scuole in uno stato di decenza per il primo giorno di ingresso degli studenti, non hanno pensato di dedicarsi anche a questa parte del lavoro per la comunità?

Non vorrei che il nostro caro Sindaco abbia deciso che anche il servizio mensa può diventare un motivo di beghe politiche e piccolezze strategiche del governo cittadino, dimenticando che invece è un diritto dei nostri bambini?

EV

 

3 pensieri su “Mensa scolastica, le mamme di Terlizzi protestano per le inadempienze del Comune

  1. Oggi è 13 Ottobre 2014. Alla data odierna non c’è neanche l’idea dell’avvio della mensa. Il dr Nì ha già dimenticato le urgenze dei bambini, era solo proteso alla grande kermesse ‘De Napoli/Via Casalicchio’, per tenere in piedi i resti di una maggioranza sconquassata.

  2. Angela De Nicolo Se è questione di appaltare l’azienda che fornirà la mensa agli studenti,e le strutture sono in regola,perché tutte le mamme non si mettono d’accordo e ognuno porta il pranzo al proprio figliolo? Troppo faticoso e fastidioso????

  3. Prontamente, l’Amministrazione dei ‘precoci’, il 14 Ottobre 2014 si sono affannati ad affiggere i manifesti, indicano l’avvio della mensa scolastica al 27 Ottobre p.v.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...