Giovedì 9 ottobre ore 16, torna a riunirsi il consiglio comunale

condono-edilizio

Ben diciassette i punti iscritti all’ordine del giorno, tra cui otto interrogazioni e otto debiti fuori bilancio, al primo punto invece torna per la terza volta in discussione la proposta di sanatoria dell’area artigianale su cui si sono realizzati nel tempo molti abusi edilizi. Su quest’ultimo argomento nel consiglio comunale precedente, venne meno il numero legale, per via dei conflitti di interesse dichiarati dal Sindaco e da altri quatto consiglieri di maggioranza.

Intanto da Città Civile annunciano la presentazione di due proposte in tema di Microcredito e Ludopatia che ci vengono descritte attraverso un comunicato.

“Città Civile sottopone al vaglio del Consiglio Comunale due proposte di delibera, ritenute essenziali per permettere all’ente pubblico di stare vicino alle famiglie disagiate e ai cittadini affetti da ludopatia, oggi divenuto fenomeno sociale anche nel nostro territorio.

Per quest’ultimo tema, la Ludopatia, il Movimento propone al Comune di Terlizzi di istituire il Regolamento per il contrasto alla diffusione del gioco d’azzardo patologico, meglio noto come GAP. Con lo stesso documento non solo si andrebbero a creare momenti, iniziative e giornate di sensibilizzazione su questa malattia ma si andrebbe anche ad offrire, con misure economiche concrete, opportunità di risparmio sui tributi comunali per tutte quelle attività che nei loro spazi rinunciano, o non introdurranno mai, alle così dette Slot Machine.

La seconda proposta, invece, riguarda l’accesso al Microcredito per quelle famiglie e aziende che trovano difficoltà nel pagamento di imposte comunali (ad esempio IMU – TASI – TARI).

Città Civile propone l’adesione del Comune di Terlizzi alla Rete Nazionale per il Microcredito dei Comuni Italiani. E nel dettaglio: il Comune cede il proprio credito alle banche, le quali anticipano le somme dedicate “esclusivamente” al recupero dei debiti che i cittadini hanno nei confronti del Comune (vincolo di destinazione). Per tale ragione il tasso di interesse applicato sarà fortemente agevolato. A questi prestiti potrebbero accedere tutte le famiglie, i cittadini e anche le aziende, come ditte individuali, piccole imprese o cooperative.”

A questo punto non ci resta che sperare in una fattiva azione delle forze politiche in campo, per scongiurare il declino della condizione socio economica in cui versano i cittadini, che in questi giorni riceveranno anche le bollette della tassazione comunale.

0

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...