Giovani Democratici: Gemmato penalizza ancora i commerciati del centro storico

487181_104925722985178_217396460_n

PREVISTE AGEVOLAZIONI SOLTANTO PER UNA PARTE DEI COMMERCIANTI DEL BORGO ANTICO,  ESCLUDENDO TUTTI GLI ALTRI.

I giovani democratici aprono le polemiche sulla TARI (tassa rifiuti) che a loro parere crea disparità di trattamento nel settore del commercio e nell’area di salvaguardia.

Nella seduta di Consiglio Comunale del 09/09/2014 è stato approvato il Regolamento per l’istituzione e l’applicazione della Imposta Unica Comunale (IUC) che, come sappiamo, ingloba in sé l’IMU, la TASI e la TARI.

Essendo la prima volta che viene istituita questa tassa, ci si aspettava dall’Amministrazione Gemmato che coinvolgesse preventivamente associazioni di categoria, commercianti, commercialisti, ragionieri e consulenti al solo fine di pervenire alla redazione di un Regolamento che fosse rispettoso delle reali esigenze del territorio, in particolare dei commercianti che stanno vivendo un periodo di crisi economica davvero rilevante, tartassati dalle tasse e ridimensionati dai grossi centri commerciali.

Così non è stato, alla faccia del tanto proclamato “bilancio partecipato”!

Prova ne è che il Regolamento prevede una riduzione del 95 % sull’importo per le attività commerciali presenti nel “Borgo Antico”, lasciando immaginare che ci sia l’intenzione di rilanciare il centro storico anche dal punto di vista commerciale.

Invece così non è!

Durante la discussione del punto, infatti, un consigliere del PD ha contestato al sindaco Gemmato, tra i diversi aspetti critici, la limitatezza del perimetro entro cui varrebbe l’agevolazione del 95 %, ossia la definizione stessa di “Borgo Antico”: sarebbero escluse dalle agevolazioni, infatti, le attività commerciali esistenti in Corso Umberto, piazza Don Tonino Bello, corso Garibaldi, corso Dante, Piazza IV Novembre e piazza Cavour. Praticamente quasi tutte!

Noi Giovani Democratici Terlizzi riteniamo che sia stata consumata una disparità di trattamento ingiustificata da parte dell’Amministrazione Gemmato che, addirittura, si vanta di voler rilanciare il centro storico sia sotto il profilo del recupero del patrimonio edilizio sia della rete commerciale: se così fosse, non si spiega tale scelta scellerata, soprattutto se si continua a dire che le Casse comunali godono di ottimo stato di salute.

Per l’ennesima volta Gemmato e la sua sgangherata amministrazione, hanno salvaguardato una parte della città dimenticandosi dell’intera comunità.

Gemmato continua a deludere la Città.

I Giovani Democratici di Terlizzi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...