Attenti, da oggi è obbligatorio il pagamento tramite POS

2930149-pos

Obbligo Pos dal 30 giugno.

Basta contante: dal 30 giugno commercianti, artigiani, professionisti, chiunque sia in grado di fornire una merce o un servizio ai consumatori dovrà dotarsi di un Pos, il “point of sale”, quel dispositivo che permette di effettuare un pagamento con bancomat, carta di credito o debito.

Un obbligo che riguarderà tutti: dal dentista al venditore ambulante, dall’avvocato all’idraulico, a prescindere dal fatturato dichiarato nell’anno precedente e per importi superiori a 30 euro.

L’obiettivo è nobile: dissuadere dall’utilizzo del contante e colpire l’evasione fiscale ma, per poter conciliare una maggiore tracciabilità con le esigenze di gestione dei piccoli imprenditori che hanno margine di redditività basso e che si confrontano ogni giorno con un contesto di crisi economica, sarebbe necessario un incentivo volto a favorire l’adozione di questi nuovi strumenti in quanto i costi connessi a questo nuovo adempimento risultano essere importanti

La risposta alle critiche sui costi di attivazione del POS, è stata data dal decreto del ministero dell’Economia e finanze n. 51 del 14 febbraio 2014 con il quale sono state adottate alcune misure volte a ridurre le commissioni sulle transazioni effettuate con mezzi di pagamento elettronici.

Il decreto ministeriale prevede inoltre una clausola di revisione periodica delle commissioni finalizzata alla riduzione dei costi dei pagamenti elettronici inserita nel contratto di convenzionamento e correlata anche al volume e al valore delle operazioni di pagamento effettuate presso l’esercente.

Per i pagamenti di importo ridotto le commissioni applicate sono inferiori a quelle generalmente applicate negli altri casi di pagamento.

La decorrenza di queste misure è prevista al 29 luglio 2014. Non era forse opportuno allineare i termini?

Il decreto che introduce il Pos per legge non ha strumenti adatti a difendere le buone intenzioni: non è contemplata nessuna sanzione a carico di chi non rispetterà l’obbligo.

L’arma è spuntata. Questo il vero punto interrogativo: le sanzioni.

Resta da capire cosa succederà nel caso in cui il commerciante, il professionista o l’artigiano in questione non si siano dotati di Pos.

Al cliente infatti è riconosciuto il diritto di pagare via card, ma se non sarà messo nelle condizioni di poterlo fare non potrà certo ottenere il bene o il servizio gratis.

La circolare dedicata dal Consiglio nazionale forense agli iscritti all’Ordine degli avvocati parla chiaro: “Qualora il cliente dovesse effettivamente richiedere di effettuare il pagamento tramite carta di debito e l’avvocato ne fosse sprovvisto – sta scritto – si determinerebbe semplicemente la fattispecie della mora del creditore che, come è noto, non libera il debitore dall’obbligazione. Quindi, prima o dopo il cliente paga, con o senza Pos.

Bisogna quindi lavorare per un cambio di mentalità e fare in modo che tutti i soggetti interessati, consumatori, banche, società emittenti s’impegnino nell’operazione che permetterebbe di far emergere la ricchezza sommersa. Occorre fare una battaglia per ottenere i Pos in comodato d’uso gratuito, bisogna abbandonare l’approccio coercitivo utilizzato fino ad ora e percorrere la strada degli incentivi fiscali da riservare a imprese e consumatori che usino le carte di debito e di credito.

Per ampliare l’utilizzo della moneta elettronica basterebbe ad esempio prevedere un punto di Iva in meno per il consumatore che paga via card e dare all’esercente la possibilità di ottenere sgravi in credito d’imposta. Leggevo che in altri paesi, ad esempio Corea del Sud e all’Argentina, hanno fatto così e ha funzionato.

Lucia D’Amato – Commercialista

home-creditcard_it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...