Ospedale di Terlizzi, incontriamo il Prof. Francesco Puglisi

obesità

Obesità

Forse non tutti lo sanno, ma a Terlizzi esistono le condizioni per una sanità pubblica di altissimo livello, nonostante il boicottaggio politico.

Se parliamo di Obesità, la mente ci porta subito al problema sociale del secolo, con tutte le complicanze ad esso legate, direttamente e indirettamente, oltre che sulla salute, anche sui costi di un sistema sanitario “appesantito dalle misure restrittive della spesa”.

A Terlizzi, presso l’Ospedale Sarcone, al terzo piano, funziona uno dei centri SICOB che nel 2014 ha ricevuto il riconoscimento di Centro accreditato di Chirurgia dell’Obesità, unico per le regioni di Puglia, Basilicata e Calabria.

Tale riconoscimento deriva dalla capacità del prof. Francesco  Puglisi e del suo staff, per avere dimostrato con risultati encomiabili, il volume e la qualità delle attività ed il lavoro svolto negli ultimi anni nell’unità operativa complessa di chirurgia generale, gestita nell’Ospedale di Terlizzi.

Riconoscimento che la direzione del dipartimento di chirurgia della ASL di Bari non ha mancato di rivolgere al Prof. Puglisi, come segno tangibile del servizio impeccabile.

Abbiamo avuto modo di verificare molti dei risultati straordinari, che in alcuni casi hanno dell’incredibile, ottenuti dai molti pazienti che sono tornati ad una vita normale, grazie al ricovero nell’unità complessa dell’Ospedale di Terlizzi.

Allora?

Qualcuno potrebbe chiederci il perchè di questo nostro servizio, certamente per vantare le cose positive che non mancano nello scenario preoccupante e poco chiaro della sanità pugliese, ma anche per mettere in guerdia i detrattori della sanità locale, che per disegni sconosciuti a noi comuni mortali, possano minare le condizioni di un processo di riqualificazione complessiva del nostro Ospedale, che ha bisogno di alcune piccole attenzioni per tornare ad essere un centro di eccellenza della sanità pubblica.

Al Prof. Puglisi abbiamo rivolto una sola domanda – cosa Le servirebbe per consolidare la situazione del reparto e guardare oltre? Lui, “una unità operativa per l’endoscopia, visto che in un anno abbiamo operato con successo oltre ottocento interventi, anche di natura oncologica”.

L’auspicio è nella opportunità che l’unità chirurgica del Prof. Puglisi, venga subito dotata con urgenza, di un endoscopista, e che non succeda come nel recente passato, di dover smobilitare anche questa bellissima realtà, di cui andare nuovamente fieri, e attraverso cui, ricominciare a sperare in positivo.

In conclusione, possiamo ritenere che le premesse per avviare una nuova stagione in favore del Sarcone di Terlizzi vi siano tutte, ora dipenderà dalla sensibilità politica di chi ha la responsabilità di avviare un percorso favorevole alle aspettative degli utenti.

Nel nuovo gergo politichese, da un po di tempo, si è introdotto il concetto della meritocrazia, come per demonizzare i comportamenti illeciti che nel tempo hanno premiano il casato, piuttosto che la clientela o la parentela, ma il concetto della meritocrazia, pare sia entrato solo nel sistema lessicale della comunicazione e non nelle procedure, della gestione del bene comune.

Se almeno gli intenditori, i professionisti del settore, anzichè indirizzare i propri pazienti/clienti verso Bari, li indirizzassero verso le nostre eccellenze locali, come il reparto di Chirurgia Bariatrica di Terlizzi, allora la meritocrazia assumerebbe un significato concreto e corretto, per la realtà che lo rappresenta, in termini oggettivi, e perchè no, anche in termini soggettivi.

Una questione di coerenza, che premia tutti. GS

3dbac3f

3 pensieri su “Ospedale di Terlizzi, incontriamo il Prof. Francesco Puglisi

  1. Che codice di visita serve sulla richiesta in caso volessi prenotare una visita mutuabile? E x la visita intramoenia chi devo contattare? Pamela da Mola di Bari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...