Migranti, alcuni politici locali tornano a puntare il dito contro, il Papa: Vergogna!

Papa-Francesco-sbarca-a-Lampedusa_imagelargeA Terlizzi si torna a discutere sulla questione immigrati e sul web scoppia nuovamente una bagarre.

E’ bastata una nota di riferimento di alcuni politici locali sull’ iniziativa del Partito di fratelli d’italia

PRIMA GLI ITALIANI!!!!!!

“Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale ha organizzato uno sbarco simbolico in Sicilia di disoccupati, anziani, disabili e pensionati per denunciare la totale disattenzione dello Stato nei confronti delle fasce più deboli e dimenticate della popolazione italiana. Per colpa dell’egoismo dell’Ue, infatti, lo Stato italiano investe più risorse per gli immigrati rispetto agli italiani …..”

Alcuni internauti hanno così replicato

“ prendiamo i più deboli e dividiamoli in cittadini di serie A e cittadini di serie B. Vorrei sapere da dove hanno preso i dati sui costi e la gestione delle risorse ed inoltre mi chiedo se nella terra di Don Tonino Bello sia possibile continuare con questo andazzo. Come se i deboli e i poveri avessero una nazionalità, in un mondo globale dove così come non si possono fermare le merci, non si possono fermare le persone per rinchiuderle in lembi di terra definiti nazioni, dopo naturalmente aver depredato attraverso le guerre di colonizzazione territori come l’Africa e l’Asia. E’ indecente che si continui a spalare merda sulla Germania che è un esempio in termini di integrazione, continuando a legittimare il reato di clandestinità ormai abolito, che rappresenta una vera e propria violazione dei diritti umani. E’ vergognoso che a Terlizzi simili personaggi continuino la loro opera di incremento dell’emarginazione sociale invece di attribuire questa responsabilità alla classe politica, cioè quella che le fasce sociali più deboli sono abbandonate. L’innominabile politico locale, continui la sua opera di discriminazione razziale, perchè per lui coloro che non sono nati in Italia, non sono essere umani e come tali soggetti di diritti, ma semplicemente un costo sociale da abbattere, consigliere ti devi vergognare!”

Noi aggiungiamo, che il fenomeno di Lampedusa ci vede tutti responsabili di una politica egoista e spegiudicata, che ha consentito negli anni, simili disuguaglianze sociali delle quali, Terlizzi, Bari, l’Italia e l’Europa devono sentirsi colpevoli e porre riparo con urgenza, a Roma non si va portando in una mano i fiori e nell’altra una svastica!

“Domandiamo al Signore la grazia di piangere sulla nostra indifferenza, sulla crudeltà che c’è nel mondo, in noi, anche in coloro che nell’anonimato prendono decisioni socio-economiche che aprono la strada a drammi come questo”, ha detto il Papa, rivolgendosi ai politici.

Quei fratelli che Papa Francesco ha abbracciato chinandosi, sono fratelli del nostro mondo globale, l’amore cristiano, non può fare distinzioni di razza e di etnie, altrimenti come dei BOIA dobbiamo sentirci colpevoli della VERGOGNA esclamata da Papa Francesco, del quale vi riproponiamo un breve messaggio video.

3 pensieri su “Migranti, alcuni politici locali tornano a puntare il dito contro, il Papa: Vergogna!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...